GLI OPPOSTI

Tra i due opposti

continui ad oscillare

perché ancora non hai deciso

da che parte stare

 

Tu, piccolo uomo,

mai lo ammetterai

ma ti sei lasciato condizionare

 

Di questa debolezza

qualcuno approfitta

per continuare a destabilizzare

la tua consapevolezza

allontanandoti dalla salvezza

 

D’immagini violente

è ormai satura la tua mente

che per secoli le ha accettate

incondizionatamente

 

Hai imparato ad odiare

come fosse la cosa giusta

quando il tuo “io

non trova altra risposta

 

Ma ora tutto è cambiato

ed hai finalmente capito

che l’opposto è servito

per riconoscere l’errore

che chiunque commette

quando s’allontana dal proprio cuore

rifiutando il Suo Amore

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a GLI OPPOSTI

  1. amleta ha detto:

    Prima c’era solo il nero, adesso si è schiarito in grigio e un pò di bianco. Il bianco sta prendendo piede. Il mio angelo mi sta vicino per tenermi lontano dalle persone che vogliono sporcarmi di nuovo di nero ma la lotta è ancora presente perchè il Nemico è molto forte e una parte di me è legata all’istinto di Thanatos oltre che a quello di Eros. Prega per me, Michele, prega per me. Non voglio finire nelle sue mani. Ma lui è molto forte adesso come non mai.

    • L'amico Mauro ha detto:

      Laura
      se per Michele intendi l’Arc-angelo (Architetto tra gli angeli) va bene
      ma devi convincerti, e la cosa non sarebbe difficile se ti soffermassi a notare la differenza di stile tra Me (che prediligo la semplicità della riflessione) e Michele il quale è un vero poeta, che siamo due persone, seppur uguali nell’essenza …
      In quanto alla preghiera, lo ribadisco, questo è il mio modo di pregare:
      “Grazie, sia fatta la Tua volontà per il miglior bene di tutti, Ti Amo”
      da recitare in momenti di particolare intensità emotiva in cui ci sentiamo uniti al Tutto.

      • amleta ha detto:

        Mi spiace averti messo in mezzo, confondendoti con Michele, scusami per questo. Nella mia “tribolazione” ho cercato in tutti i modi di poter raggiungere un dialogo con una persona che non vuole più comunicare. Non lo farò più. Io mi ostino, io non mi dò pace, io ho delle emozioni e una voce, ma chi non vuol sentirla è peggio di un finto sordo. Non ti coinvolgerò più, e scusami ancora se ho pensato che fossi tu quella persona che cercavo di “sentire”.
        Ti ringrazio per la preghiera. Io di solito mi siedo a gambe incrociate e canto delle Lodi, quando mi sento così unita al Tutto. Adesso mi capita di meno, perchè già quando la mattina apro la finestre e sento il canto degli uccelli non ho bisogno di dire nulla, visto che loro cantano meglio di me 😛

  2. L'amico Mauro ha detto:

    Il canto …
    credo proprio che sarà l’oggetto
    della mia prossima riflessione …

    Comunque grazie
    per la precisazione …

  3. Raul111 ha detto:

    questo significa che non sei un’ attenta lettrice!
    Come si possono infatti confondere due persone così profondamente diverse (ma uguali certamente nello spirito) se ben si guarda dentre le parole di ciascuno?
    Hai preso ciò che mancava per comprendere e completarti ma hai fallito lì dove molti falliscono,
    non hai compreso, non hai compreso …
    perchè tu non senti … non senti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...