COS’È?

 

Nel mondo c’è tanta gente che come me, vanamente,

cerca di comprendere la Verità cos’è …

ma se invece fosse più semplice apprendere cosa essa non è?

Non è, probabilmente,

l’attaccamento a cose, persone ed idee …

abbandonate le quali, definitivamente,

può avere inizio, finalmente,

 il lungo cammino verso il trascendente …

NANAK

… <<Nanak è fuori dagli schemi, un vero rivoluzionario. Il suo messaggio va a toccare dogmi e privilegi delle scuole spirituali, il confronto si fa a volte aspro; Nanak viene sfidato senza esclusione di colpi, tuttavia egli esce sempre radioso e vittorioso da queste sfide e la sua fama di bontà e splendore cresce ogni giorno e lo spinge sempre più lontano nei suoi viaggi. Tante, quindi, le influenze cui si sottopone, diversi gli affluenti che si uniscono a Lui, insieme ai quali da vita al fiume che sfocerà in quell’immenso oceano della coscienza. La Vita, per Nanak, è purificazione dalle false identificazioni, è una sistematica eliminazione degli elementi illusori che deviano l’essere umano dal riconoscere la sua Vera Realtà. Questo processo di emancipazione dalla vacue identificazioni costituisce per Nanak un elemento ancora più importante delle pratiche ascetiche e di purificazione fisica. Templi, rituali, liturgie, istituzioni religiose, niente di tutto questo è fondamentale agli occhi di Nanak per cogliere la presenza divina nell’attimo vissuto, anzi, la vacuità di questi concetti, istituzioni ed abitudini viene da lui facilmente smascherata. Il suo impegno è nel riconoscere chiaramente cosa il Vero non è e farlo senza mai allontanarsi un istante dai piedi dell’umanità, dal servire il genere umano senza distinzioni di sorta. Quest’opera di rigoroso discernimento è sostenuta da un autentico spirito di compassione. E tale azione compassionevole è frutto della diretta e consapevole esperienza che ogni essere umano è espressione regale della sua interiorità animica. Nanak, nel dichiarare il suo anelito ed il suo Amore per il divino, non procede quindi per affermazioni, ma rifugge da ogni descrizione e struttura concettuale del divino stesso; pur esprimendosi attraverso la maestria della composizione poetica, non vede come la poesia possa esprimere la natura di dio. Ma la poesia di Nanak non è semplicemente poesia, è “Shabd Guru”. “Sha vuol dire “tagliare” e “bd vuol dire “ego”: lo “Shabd” è, perciò, ciò che consente di tagliare l’ego.>> …

Fonte: OSHO, “Al di là della paura, oltre il rancore”. © 2012 De Agostini (pag. 17-19, stralcio)

3 risposte a COS’È?

  1. Pingback: A-DIO | La Nuova Era

  2. Pingback: L‘ESPLOSIONE | La Nuova Era

  3. Pingback: IL POTERE | La Nuova Era

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...