FEMMINA E MASCHIO

      Non so resistere al fascino di una bella donna, è una caratteristica che mi contraddistingue da quando ero bambino. Probabilmente in loro ho sempre cercato quella parte del mio animo che tende a nascondersi a causa di assurdi condizionamenti inconsci che ancora esigono un maschio “dominante”… eppure vorrei vivere semplicemente in pace con me stesso … serenamente. Spesso mi domando … “Se non è amore” …  cos’è veramente? A lungo ho sognato d’inseguirle ma poi, chissà perché, sul più bello, … “loro” …  scappavano sempre …

Ora però forse ho capito, da qualche parte ho letto che ognuno di noi cerca un’equilibrio tra le due parti di se: “yin e yang per i cinesi o, se lo preferite, femminile e maschile” per il resto del mondo; tale ricerca si concluderà solo quando le due componenti si saranno fuse in UNA sola entità (la divinità), a quel punto non avremo più “bisogno” dell’altra/o la quale/il quale, in sostanza, ci sta solo aiutando nella nostra ricerca interiore.

Voi che ne pensate? È possibile? IO ci credo … fermamente … ma chi lo afferma … non è la mia mente … Però, chiaramente, voi siete libere/i di credere … a ciò che vi pare … liberamente!

Firmato

http://www.ascesa.altervista.org/home/blog/item/64-il-maestro

 

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a FEMMINA E MASCHIO

  1. L'amico mauro ha detto:

    Ora basta fuggire …
    … a cosa serve?
    E’ ciò che mi chiedo sempre più spesso …
    Da quando, finalmente,
    ho ritrovato Me stesso!
    E …
    http://lungolavia.iobloggo.com/492/adesso
    ?

  2. L'amico mauro ha detto:

    IL PARERE DI JUNG
    … “Punto cardine del pensiero di Jung è LA CONCILIAZIONE DEGLI OPPOSTI, in particolare del Maschile e del Femminile, che, al modo dello yin e yang taoisti, dovevano essere complementari e integrarsi, trovando una armonizzazione per il bene del mondo. Lo scopo interiore o filosofico mirava a uno scopo sociale.
    Jung aveva studiato il Maschile e il Femminile all’interno della psiche e aveva detto che l’essere umano doveva conciliare dentro di sé queste due energie, indicate rispettivamente come Anima per l’uomo e Animus per la donna.
    Questo equilibrio avrebbe creato individui migliori e famiglie migliori dove i ruoli di Padre e Madre sarebbero stati vissuti con armonia e integrazione, contribuendo a creare un mondo migliore, una umanità integrata, dove sarebbe sparita quella gerarchia tra sessi che era fondamentale nel mondo greco, poi romano e infine cristiano, per cui una tradizione maschilista aveva condannato le donne a vivere nell’emarginazione sociale e nella disparità di diritti ed opportunità”…

    Estratto da:
    http://www.fuoriradio.com/2011/10/psicoanalisi-5-2-alchimia-la-riemersione-della-dea-esseni-e-gnostici-i-rotoli-di-qum-ran-dan-brown/

  3. Pingback: SOGNI | La Nuova Era

  4. Pingback: UN’ALTRA? | La Vita è Poesia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...