RIBELLE

 

Diventare una ribelle, ora, in questo preciso istante,

è ciò che Ti esorto a fare, cara Anima Errante …

 

Ci puoi riuscire, credimi,

senza dover pagare alcun onorario …

leggendo, semplice-mente,

ciò che ho riportato su questo diario …

 

L’unica cosa di cui hai vera-mente bisogno,

per abbandonare il tuo bellissimo sogno,

è una lungimirante vista …

che ti sproni a diventare un’individualista!

 

Ma non cercare di capirMi attraverso la mente

poiché essa, riguardo alla vera comprensione

(della Luce splendente raccontata da ogni religione)

è assolutamente impotente …!

Quella accade, incredibilmente,

quando, dopo aver vissuto tutta la vita nell’oscurità,

improvvisamente, viene rivelata, interiormente, la verità …

 

… “La mente inventa, crea grandi filosofie: cristianesimo, induismo, buddhismo, ebraismo … Tutti i grandi mistici, basidi, maestri zen, sufi, sono dei ribelli, devono esserlo. Un uomo religioso è un ribelle, non c’è altro modo. Religione e ribellione sono le due facce della stessa medaglia. Ci sono religioni di Godot: chiese, moschee, sinagoghe, templi … organizzati attorno ad un credo, organizzati a causa della paura dell’uomo, organizzati a causa della mente in fuga dal vuoto interiore. Dottrine, dogmi, sono tutte barriere, muri che debbono essere abbattuti. Un Gesù, un Buddha od un Baal Shem Tov erano dei ribelli. IO non li chiamo rivoluzionari, li chiamo ribelli, la differenza va compresa bene. Un rivoluzionario è uno che vuole cambiare la società, che vuole cambiare il governo, che vuole cambiare la struttura economica, politica, religiosa. Un rivoluzionario non è spirituale, non è interessato al proprio cambiamento. Egli pensa … che, se ‘gli altri’ cambieranno, tutto andrà a posto. Un rivoluzionario vive in un’illusione. Tutte le rivoluzioni hanno fallito, fallito completamente. In definitiva, una rivoluzione non può avere successo, il suo stesso orientamento è nella direzione sbagliata, nell’esteriore cambiamento: nello sforzo per cambiare l’altro. Un ribelle non s’interessa solamente alla struttura della società, dello stato, del governo. Sono cose importanti, per carità, poiché costituiscono la realtà, ma egli il proprio obiettivo non perde di vista, s’interessa al proprio essere, è un individualista. I rivoluzionari creano partiti. Un ribelle è solo; egli è la propria rivoluzione. Dovunque vada, una rivoluzione si muove intorno a lui. Il suo stesso Essere è una forza trasformatrice. Un Gesù, un Buddha, uno Zarathustra sono dei ribelli, hanno cambiato il loro Essere, Sono giunti alla meta. Anche guardandoli dall’esterno puoi coglierne la serenità, la calma, la gioia sottile … nel modo in cui respirano, nel modo in cui si muovono. Puoi osservare, puoi percepire, puoi udire il suono che li circonda, le sottili vibrazioni della loro calma interiore. Se ti apri, esse ti raggiungeranno. Una ribellione è avvenuta, lo stato dell’Essere è totalmente nuovo. Il vecchio (ego) è morto ed è nato il nuovo. Questo è il significato del racconto della crocifissione e della resurrezione di Gesù, si tratta di una metafora, non ricalca una verità storica, lo sai pure ‘TU’.” …

 (Fonte: “Osho – La vera saggezza”. © 2002 RCS Ed. Tascabili Bompiani, nov. 2004, pag. 32-33)

 

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a RIBELLE

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...