ACCOGLIENZA

 … <<Un vero maestro (un Sufi) dà sempre il benvenuto a tutti: il suo cuore è sempre in uno spazio d’accoglienza. Non conosce altro stato d’animo, perché sa che chiunque incontri, non è altri che il divino: può assumere milioni di forme, ma è sempre il divino che si presenta a te. Può arrivare sotto forma di brezza, di pioggia, di fiore profumato o di persona; può manifestarsi come giorno, notte, primavera, autunno, estate od inverno ma, comunque si presenti, si tratta sempre del divino, perché non esiste nient’altro: per questo il Sufi (il vero maestro) rimane sempre in uno spazio d’accoglienza.>> …

(Fonte: Osho “Ritorno al presente”. © 2014 De Agostini Novara, pag. 291)

 

L’accoglienza è idolatria!

Sembra incredibile, eppure c’è, su questa Terra,

chi lo crede vera-mente, tra le persone che non sanno

… pensare ad altro che alla guerra

quale unica soluzione del presunto problema

 

Ciò che però, evidentemente,

sfugge alla loro comprensione

è che l’integrazione, al di là della paura,

ha sempre rappresentato l’occasione

per andare oltre la ristagnante cultura …

 

E dove sarebbero annidate quelle menti raggianti?

Dai, ormai a saperlo siamo davvero in tanti …

sono quegli individui affabili, intelligenti,

che si spacciano per insegnanti,

su temi apparente-mente importanti,

a s-favore delle inconsapevoli menti …

 

Non per molto però,

poiché la loro fine  

è ormai imminente,

non per omicidio,

ma per suicidio sì,

probabilmente …

 

 “La politica della Chiesa, in materia d’immigrazione, mette i Paesi d’Europa in grave pericolo poiché, pare, v’è la concreta possibilità della perdita d’identità culturale e religiosa, rappresentata dalla superata tradizione del pensiero cattolico. Chiunque, liberamente, potrà Essere o meno d’accordo con il pontefice su certi argomenti, fermo restando che l’infallibilità pontificia è limitata a un settore ben preciso, e tenendo presente che per un cattolico  sono dovuti al papa attenzione e rispetto. Dandrieu, nel suo libro, sottolinea che non poche volte decisioni e prese di posizione politiche dei pontefici si sono rivelate sbagliate, anche a scapito dei cattolici dei Paesi coinvolti. E che quindi anche in questo caso ci si può trovare di fronte a un errore di valutazione storica. Non solo per il continente: l’ultimo capitolo di questo libro si intitola: “Suicidio dell’Europa, suicidio della Chiesa: come il cattolicesimo si taglia via dalle popolazioni europee”.

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-il-malessere-per-una-chiesa-che-idolatra-l-accoglienza-19106.htm

 

 LO SCHIAVO ED IL MAESTRO

… <<Il vero maestro – quello perfetto – non fa mai in modo che tu dipenda da lui: il maestro che assoggetta le persone, che crea dipendenza nella gente, che la rende dipendente, non è un vero maestro, ma, piuttosto, una specie di sfruttatore che cerca di controllarti in nome della religione. Cerca di renderti schiavo; è una sorta di carceriere che non può darti alcuna libertà, e dipende da te.

Ricorda che

chiunque voglia renderti dipendente da sé

in realtà dipende da te …

… quel falso maestro è schiavo del suo stesso schiavo, perché chi possiede degli oggetti in realtà ne è posseduto. Solo chi non ha bisogno di te e non dipende da te può aiutarti ad essere indipendente: questa è la funzione di un maestro.>> …

 (Fonte: Osho “Ritorno al presente”. © 2014 De Agostini Novara, pag. 285)

 

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a ACCOGLIENZA

  1. Daniele ha detto:

    Papa Francesco:

    “Tanti attendono di conoscere Gesù”
    http://www.acistampa.com/story/papa-francesco-ai-chierici-mariani-tanti-ancora-attendono-di-conoscere-g-5452

    “Gesù è il migrante che tanti vogliono cacciare”
    http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2016/07/10/papa-francesco-gesu-migrante-che-tanti-vogliono-cacciare_TtUphdxyUR3Ht1OCJ7yMKM.html?refresh_ce

    Bisogna fare molta attenzione,
    altrimenti si rischia di ripetere l’errore
    che è stato fatto allora …
    quando qualcuno sulle sue parole d’amore …
    ha poi costruito una nuova religione …
    🙂

    • L'amico Mauro ha detto:

      “È la tragedia più grande dopo quella della seconda guerra mondiale”:

      “Così papa Francesco ha definito pochi giorni fa il fenomeno delle migrazioni,
      che gli sta straordinariamente a cuore e sul quale interviene senza posa.
      L’accoglienza è il suo dogma,
      sia pure in proporzione alle “capacità” di ciascun paese di ‘integrare’ i nuovi venuti.
      E ‘non muri ma ponti’ è la parola d’ordine che ripete spesso,
      come monito alla Chiesa e agli Stati.” …
      (Fonte: https://apostatisidiventa.blogspot.it/2017/03/e-le-finestre.html)

      Ma qualcuno s’è posto la domanda del perché,
      effettivamente, gli stiano così a cuore i migranti?

      Personalmente ho saputo di personaggi davvero contenti …
      tra coloro i quali gestiscono case d’accoglienza in vecchi conventi …
      che, altrimenti, rischierebbero la chiusura,
      visti i costi per la loro manutenzione, sempre crescenti …
      la cui dimensione, evidentemente, fa decisamente paura,
      molto più dei demoni contro cui costoro combattono incessantemente,
      e della cui presunta esistenza … nessuna anima può essere sicura …
      😀

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...