L’OCCHIO

 

Avete mai sentito parlare

dell’occhio della piramide?

 

Sì, sicura-mente,

dato che è tornato alla ribalta recentemente

 

Eye Pyramid

è il nome sotto il quale ora lo conosce, perfetta-mente,

tantissima gente,

la quale oggi trema, probabilmente …

per la paura che vengano rivelati

strani intrighi

che riguarderebbero più d’un potente …

 

Un’interessante storia

che nasconderebbe una sconosciuta realtà,

il moderno “cavallo di Troia”

che indisturbato entrerebbe nelle nostre case

con inimmaginabile facilità …

 

Non ci credete?

Eppure sembra essere la verità,

tanto che ad esso

si starebbero pure interessando

i servizi segreti di sua santità …

 

Ma cosa dice la legge,

quella che, forse, interessa l’inconsapevole gregge?

Scoprirà chi legge …

che spostare l’attenzione da questioni più importanti

è sempre stato il gioco preferito dei potenti?

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’OCCHIO

  1. L'amico Mauro ha detto:

    Sì, è la verità,
    i cavalli di troia potranno ora entrare
    con estrema facilità …
    nei tanti punti deboli della società …

    … “Denominati “captatori informatici, più noti come trojan di Stato, questi malware (virus) possono essere inseriti in tutti gli strumenti connessi a internet e consentono di assumere il totale controllo da remoto dell’apparecchio infettato con conseguente possibilità di accedere a tutto il suo contenuto (contatti, email, dati di navigazione, comunicazioni telefoniche, chat, file, foto ecc.) e di attivare, sempre da remoto, il microfono o la telecamera, trasformando il cellulare o la playstation in uno strumento di intercettazione.”
    (Fonte: “Dio ti vede. E anche il giudice”, di Mario Longoni, pubblicato il 19/06/2017 su Italia Oggi)
    http://www.italiaoggi.it/news/dettaglio_news.asp?id=201706162010114685&chkAgenzie=ITALIAOGGI&titolo=Dio%20ti%20vede.%20E%20anche%20il%20giudice

    A questo punto, si chiede pure l’autore,
    che fine fa la libertà di comunicazione
    che grazie alla rete ha avuto una grande espansione?

    Alle “autostrade informatiche
    accadrà quel che è già successo
    nelle strade romane nel medioevo che,
    sempre più infestate di briganti,
    finirono per non essere più utilizzate?”

    Sì, probabilmente,
    però limitata-mente a quella gente
    che ha qualcosa da nascondere …
    e perciò abbandonerà, definitiva-mente,
    le strade vecchie per quelle nuove
    che continueranno ad essere costruite
    in un sol istante …
    😀

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...