FOLLIA D’AMORE

L’ho già detto …

il vero Amore, secondo ME,

non ha nulla a che fare

con ciò che accade a letto …

 

Né tantomeno dipende

dalla relazione con altre persone …

però, care Anime,

se non siete ancora pronte

per la loro comprensione,

queste parole, inevitabilmente,

 in Voi genereranno solo confusione …

 

Quindi non prestate ascolto

a ciò che vi viene raccontato,

anche fosse lo scrivente,

sperimentate personalmente

così poi saprete …

se mai … avete amato vera-mente …

 

… <<Se amiamo qualcuno non è solamente per le sue caratteristiche, per la sua bellezza, o per le sue doti individuali: l’amiamo perché nell’universo agisce UNA volontà che si manifesta causalmente affinché il mondo possa rinnovarsi nella sua perenne rotazione. UNA forza che tocca gli animi ed i nervi secondo criteri inesplicabili, stimola il funzionamento degli ormoni e ottenebra le menti più lucide. Noi siamo qui per sperimentare questa forza misteriosa, per quanto momentanea-mente incapaci di decifrarne le intenzioni.>> … (Sandor Marai)

 

Quello che stiamo cercando,

occorre ammetterlo,

è qualcuno/a o qualcosa …

che risponda ad un nostro preciso ideale …

che però muta … continua-mente …

per spingerci, poco alla volta,

al di là dell’assurdo concetto

del bene e del male …

 

FORSE

 … <<Tra le follie d’amore … la più comune è sicuramente la gelosia. Essa corrisponde ad una modalità malata di vivere il rapporto di coppia. Ma allora come è nato il detto popolare: “Non c’è amore senza gelosia”? Non è facile rispondere a questa domanda, né definire che cosa sia la gelosia. Senza dubbio è un’emozione complessa che rappresenta tuttora una sfida sia per la ricerca psicologica sia per quella psichiatrica. Si può definire come paura dell’infedeltà del partner, che può limitarsi al timore lieve, sporadico e passeggero di un possibile tradimento. Ma, spesso, tradursi nella convinzione che il tradimento ci sia stato davvero, anche se non c’è alcuna prova. Sono dunque vari i tipi di gelosia: forse esiste una gelosia normale che, passando attraverso vari gradi d’intensità, durata e consapevolezza, può trasformarsi in una forma decisamente patologica. Abbiamo messo il “forse” sull’esistenza della gelosia normale perché è questo il punto su cui dobbiamo soffermarci. Il confine tra gelosia normale e patologica, infatti, non è agevole da tracciare, è estremamente fluttuante e dipende molto dal costume sociale e dal periodo storico che fanno da contesto. Soltanto cinquant’anni fa, la gelosia era considerata “socialmente accettabile” e le si attribuiva un ruolo ben definito nel mantenere solidi valori familiari e personali; al giorno d’oggi viene al contrario percepita come un’emozione negativa ed imbarazzante, che va a ledere l’individuo ed a interferire con la sua libertà. Con l’affermarsi di una dimensione più personale dei sentimenti e delle emozioni, la gelosia viene infatti letta come manifestazione della debolezza e della inadeguatezza di carattere di chi la prova. Si può quindi concludere che l’aspetto culturale è un fattore molto importante da tenere presente nell’approccio alla gelosia e che dovremmo considerare come patologica solo quella che superi il livello di possessività considerato “nella norma” … da una data società o cultura. >> …

Fonte: Donatella Marazziti, “La natura dell’Amore”. © 2002 RCS-Rizzoli (pag. 200-201)

 

Ciò che ho potuto dedurne, personalmente,

è che la gelosia potrebbe derivare dalla paura

di non essere in linea con le idee sviluppate dalla gente

all’interno d’una determinata cultura …

 

… Ma se così fosse, vera-mente,

sarebbe semplice sicura-mente

per chiunque … trovare la cura …

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a FOLLIA D’AMORE

  1. orchideagialla ha detto:

    La gelosia?
    Un sentimento …
    che nasce da una morbosa forma d’attaccamento …
    http://www.psicoterapiajunghiana.com/gelosia-il-sentimento-doloroso/

  2. L'amico Mauro ha detto:

    VERO!
    Però sai cosa ho compreso, personalmente?
    Se ci si vuol innamorare perduta-mente …
    per poi arrivare ad Amare … Vera-mente …
    https://dany90dinozzo.wordpress.com/innamoramento/
    occorre lasciarsi andare … totalmente …
    vincere la paura di quell’emozione,
    in grado di scardinare tutte le nostre certezze
    e le sicurezze, dietro cui ci nascondiamo,
    mettendo a rischio il nostro equilibrio,
    anche mentale …
    per affrontare, senza limiti, quell’esperienza
    se non ci vogliamo privare
    della gioia più grande della nostra esistenza —

  3. orchideagialla ha detto:

    … E se neanche così dovesse funzionare? …

  4. Daniele ha detto:

    … Pazienza …
    Cosa ti costa ri-provare? …
    🙂

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...