ISSA

 

Al termine del video di seguito riportato

s’ipotizza che Gesù

(Issa o Isa per l’oriente,

ove egli s’è recato, probabilmente,

nel periodo “buio” della Bibbia

per apprendere i segreti della mente)

 

 

… sia sopravvissuto alla crocifissione (?!)

cosa inconcepibile per una certa religione …

che non si è mai preoccupata

di dover giustificare questa “omissione”

 

Ma che ne pensa la popolazione?

Ecco un esempio di “alternativa” narrazione …

http://giotto.ibs.it/prime_pagine/80/9788830431980.pdf

… tratta dal libro “L’Eretico”,

reperibile al seguente indirizzo:

http://www.ibs.it/ebook/Martigli-Carlo-A/eretico/9788830433090.html

 

Ma Issa (Gesù)

è stato veramente in India e nel Tibet?

http://www.edicolaweb.net/dimen41a.htm

Cosa ne pensi Tu?

 

IO, avendo trasceso l’eterno girotondo,

condivido le seguenti parole:

<<Per un cristiano è fondamentale

rimanere in ascolto della propria coscienza,

senza lasciarsi sopraffare

dalle voci della gente e del mondo>>

 Fonte: http://www.mariadinazareth.it/europa%20cristiana/chi%20dice%20la%20gente%20che%20io%20sia.htm

NON CE LA FAI?

 Non riesci a rinunciare alla religione?

https://amicidimauro.wordpress.com/2011/02/28/filosofia-e-teologia/

Non fartene una colpa

tanto tutti sono destinati a sperimentare la http://orchideagialla.wordpress.com/resurrezione/

 

Sai ci ho pensato spesso

ho interrogato ripetutamente la mia mente

e l’ho capito solo adesso …

… evidentemente …

Tu proprio non riesci a “credere” a …

 

TE STESSO!

Quando ti tolgono tutto

inizialmente ci stai un po’ male,

dici … <<Come faccio adesso?>>

 

Quindi, nel silenzio del nulla,

hai l’occasione per ri-scoprire

 la vera importanza dell’essenziale …

 

Essere Te stesso!

 

Quello è l’istante preciso

in cui sperimenti l’evoluzione

e ti rendi conto che sei pronto

per vivere una nuova,

meravigliosa, emozione …

 Ringrazio https://www.facebook.com/vera.gustin.5/posts/617300845046002

per avermi ispirato con le sue stupende parole

IL VUOTO

… <<In particolare è necessario capire il concetto di “vuoto”. In estrema sintesi il vuoto non è assenza né presenza, è l’uscita dalla logica dualistica essere/non essere, è il “qui e ora”, la concentrazione assoluta. Per l’uomo la cosa più importante è “imparare a morire”, cioè imparare il non attaccamento né all’io né alle cose al fine di esercitare al meglio la sua vera volontà, non “inquinata” da false visioni. Applicato all’Amore tutto questo si traduce in una non ostentazione e non attaccamento all’oggetto dell’amore e al monito di seguire l’Amore puro, senza cristallizzarlo in una forma>> …

Grazie Michele, questa volta sono in perfetta sintonia col “tuo” pensiero 

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

45 risposte a ISSA

  1. L'amico Mauro ha detto:

    Ma è vero che Issa era solito mangiare insieme ai “peccatori”?
    [15]Mentre Gesù stava a mensa in casa di lui, molti pubblicani e peccatori si misero a mensa insieme con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. [16]Allora gli scribi della setta dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: “Come mai egli mangia e beve in compagnia dei pubblicani e dei peccatori?”. [17]Avendo udito questo, Gesù disse loro: “Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori”.
    http://www.maranatha.it/Bibbia/5-VangeliAtti/48-MarcoPage.htm

    Anche voi, come Me, pensate sia solo una bella favola?
    https://amicidimauro.wordpress.com/favole/

    In tal caso perché ostinarsi ad appartenere ad una religione?
    https://amicidimauro.wordpress.com/2014/04/19/non-una-ma-tante/

    Come al solito, spero d’averVi ispirato una sana riflessione … 🙂

  2. L'amico Mauro ha detto:

    https://amicidimauro.wordpress.com/gesu-sta-tornando/

    … “Il Secondo Avvento della Cristianità, in genere così frainteso, non è altro che questo. È l’accadimento a cui le civiltà primitive hanno alluso come al Ritorno degli Dei”
    Fonte: http://tempi-finali.blogspot.it/2014/08/un-intervallo-di-non-tempo.html

    Vi sembra interessante?
    Non l’ho detto IO …
    ma tenete sempre presente
    che quegli Dei potremmo Essere NOI …
    … una volta risvegliatici dal lungo sonno dell’inconsapevolezza …
    e che, quindi, continuare a guardare al poi
    non ci aiuterebbe a vivere il presente,
    ove avviene da sempre, naturalmente,
    ed individualmente,
    l’ascesa della nostra mente …
    verso l’Unico DIO
    https://amicidimauro.wordpress.com/lascensione/
    🙂

  3. L'amico Mauro ha detto:

    Il termine “eresia” deriva dal greco hairesis, che significa “scelta”.
    Quindi, un’accusa di eresia si traduce in una condanna della scelta…

    http://itachifan.iobloggo.com/412/la-scelta

    E perché si viene condannati? Per “colpa” di chi …
    http://www.iobloggo.com/comments.php?blogid=146076&eid=3#commenti_16299522
    🙂

  4. Raul111 ha detto:

    In particolare è necessario capire il concetto di “vuoto”. In estrema sintesi il vuoto non è assenza nè presenza, è l’uscita dalla logica dualistica essere/non essere,è il “qui e ora”, la concentrazione assoluta. Per l’uomo la cosa più importante è “imparare a morire”, cioè imparare il non attaccamento nè all’io nè alle cose al fine di esercitare al meglio la sua vera volontà, non “inquinata” da false visioni.
    Applicato all’amore tutto questo si traduce in una non ostentazione e non attaccamento all’oggetto dell’amore e al monito di seguire l’amore puro, senza cristallizzarlo in una forma.

  5. Raul111 ha detto:

    Mauro era gay,
    ma fortunatamente … adesso sta’ con lui …

    • L'amico Mauro ha detto:

      Sai già come la penso …
      durante le nostre tante incarnazioni,
      https://amicidimauro.wordpress.com/2011/02/22/il-samsara/
      quando non riusciamo ad abbandonare le assurde illusioni
      create dalla nostra mente (attaccamenti),
      l’anima, al solo fine d’aiutarci ad andare oltre i nostri limiti,
      può decide autonomamente di farci fare l’esperienza di cambiare sesso …
      Si può facilmente comprendere la confusione
      di chi “crede” d’appartenere ad un certo genere
      (avendolo abbandonato un momento prima …)
      e si ritrova a vestire “un abito diverso” … 🙂

  6. Pingback: VERO? | Emozioni, l'espressione fisica dell'amore

  7. Raul111 ha detto:

    Quindi nella vita passata eri una donna???

  8. Raul111 ha detto:

    Si ma in effetti come donna renderesti meglio!

  9. Raul111 ha detto:

    solo così puoi amare …

  10. Raul111 ha detto:

    commenterò anche quella se non bannato, ma d’altronde la censura aiuta gli egomani …

  11. amleta ha detto:

    Ci sono stati pochissimi uomini sulla terra in grado di rinascere a se stessi e vivere una vita nuova. Uno di questi è Easa, o Isa, o Gesù. La rinascita o ressurrezione avviene quando si riesce ad uscire dalla pelle umana per entrare in quella divina. Quando siamo piccoli nessuna madre ci dice che noi siamo Dio. Una volta lo seppi da un libro buddista e questa cosa mi colpì moltissimo. Semplicemente quando un uomo, o una donna, si accorge di essere Dio, cioè il tutto, allora si apre, rinasce, diventa altro da sè. Lascia la sua pelle, come se facesse una muta, e non è più legato a se stesso, ai suoi desideri e sogni, e si protende verso l’altro, il prossimo, e l’unica cosa che gli importa è l’amore. Ma gli uomini seguono troppo spesso la mente e non il cuore, ecco perchè molti non son capaci di rinascere e resuscitare dalla propria morte. Io ho visto il buio, sono entrata nel mio sepolcro, ho annusato il mio odore di morte, poi ho aperto gli occhi e ho visto. Vedere presuppone prima di tutto di morire prima. Vedere tutto dentro di sè è una cosa a cui no si può magari reggere e si diventa folli oppure si diventa maestri del cuore 🙂
    Gesù parlava sempre di amore, e all’amore non ha mai posto dei limiti, non ha mai dettato regole su come amarsi e chi amare. Perchè l’amore stesso presuppone libertà perchè se si è andati oltre la morte non si hanno più limiti per nessuna cosa.

  12. L'amico Mauro ha detto:

    … “E si protende verso l’altro, il prossimo,
    e l’unica cosa che gli importa è l’amore”.

    Cara Amleta, si sa, gli …
    http://itachifan.iobloggo.com/414/uomini
    … seguono troppo spesso la mente
    dimenticando il cuore” …
    🙂

  13. Raul111 ha detto:

    A 60 anni dovresti imparare ad uscire da quell’ego che
    ha maledetto i tuoi giorni sin’ ora.
    Pentiti e credi al vangelo.

  14. Raul111 ha detto:

    60 spirituali …

  15. Raul111 ha detto:

    Nel manga, il salvataggio di Arthur procede in modo molto più drammatico: Abel decide di sostituirsi al fratello nelle prigioni dei Dangering, per guadagnare tempo e per un desiderio profondo di sacrificarsi per la felicità di Georgie, che crede innamorata di Arthur.

    Purtroppo, durante la fuga, Arthur è preso da una forte crisi di astinenza dalle droghe e si getta nel Tamigi, sotto gli occhi increduli dei suoi salvatori: era stato Arwin a drogarlo, per impedirgli la fuga e fare di lui ciò che voleva.

    Abel, scoperto da Arwin, finisce per ucciderlo accidentalmente e per questo crimine, viene condannato alla fucilazione. Subito il conte Gerald si attiva per liberare il ragazzo, mentre Georgie, aiutata da Maria, decide di visitare Abel. In cella, Georgie e Abel lasciano liberi i loro sentimenti e Georgie rimane incinta.

    Poiché i testimoni del conte Gerald arrivano in ritardo, Abel decide di non morire invano e rivela le losche trame di Dangering il quale, adirato, afferra un fucile e lo colpisce a morte. Abel muore così tra le braccia di Georgie, che a stento riesce a fargli sapere che il loro incontro d’amore l’ha lasciata incinta di suo figlio.

    Passano alcuni anni e Georgie, diventata madre, decide di ritornare in Australia. Il bimbo è identico ad Abel e pertanto viene chiamato Abel, come il padre.

    Quando sbarca in Australia e fa ritorno a casa, Georgie vede davanti a sé Arthur e con sua sorpresa, il ragazzo rivela di essere stato trovato da una nave diretta in Australia. Tornato a casa, lo zio Kevin lo ha liberato dalla dipendenza. Georgie, il piccolo Abel e Arthur si allontanano insieme nello sconfinato paesaggio australiano.

  16. Pingback: PER SEMPRE | La Vita è Poesia

  17. Raul111 ha detto:

    Solo Cristo è per sempre,.

  18. L'amico Mauro ha detto:

    … “Perché sei venuto?
    Il motivo per cui sei venuto è per realizzare te stesso
    nel Sé Cristico, come eri stato progettato.
    Questa è la missione dell’uomo.
    Questa è la missione di tutti gli uomini” …
    … E di tutte le donne …

    Cosa che però, può avvenire solo nell’adesso,
    senza aspettare, come invece lascia ancora intendere qualcuno …
    che una stupenda storia, nei secoli, ha interpretata …
    è sufficiente, semplicemente, rispondere interiormente a …
    https://amicidimauro.wordpress.com/2013/05/23/la-chiamata/
    😀

  19. Pingback: IN NOME DEL … | La Nuova Era

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...