IL CONTROLLO

Quando la ragione,

cioè la facoltà di pensare,

è accecata dal potere …

la mente prende il sopravvento

e tutto vorrebbe controllare …

Viene meno l’intuizione

ne risente il sentimento

si chiude il cuore

e, inconsapevolmente,

viene rinnegato l’Amore

 

A questo punto, inevitabilmente,

subentra la paura del dolore

che ostacola il cambiamento

Riflessione a seguito della lettura del seguente estratto dal  post: http://hearthaware.wordpress.com/2014/07/07/gli-operatori-di-luce/ 

 … <<Quando la facoltà mentale è alimentata dalle emozioni di paura, essa tende a correre in maniera incontrollata producendo idee illusorie, idee di controllare tutto e tutti. I regimi dittatoriali sono un esempio di questa facoltà mentale sfrenata. La risposta alla paura non è mai pensare di piùÈ pensare di meno e fidarsi del flusso della vita. È ricadere nello stato di grazia, che è il vostro diritto di nascita. È lasciar andare anziché aggrapparsi. Cercando di controllare e dominare la vita, sia all’interno che all’esterno di voi stessi, stavate effettivamente cercando di rendere statica e prevedibile la realtà. In fin dei conti, il potere è incredibilmente noioso. Quando diventaste consapevoli di questo, vi rendeste conto che il vostro vero desiderio non era di avere potere ma di essere realmente creativi. Essere davvero creativi significa essere in contatto con la vostra stessa divinità. Dato che voi siete degli esseri divini, qualunque cosa facciate o non facciate, state sempre creando una realtà di qualche tipo. La creatività è la vostra stessa natura. Nella fase egoica, voi esploravate la possibilità di negare la vostra vera natura. In verità, a un qualche livello, questo è un atto creativo, in un certo modo contorto. Essere realmente creativi, tuttavia, significa creare in armonia con la vita, non in armonia con la morte. Quando foste illuminati da questa comprensione, il ricordo di “casa” si risvegliò in voi. Un vago ricordo dello stato di unità pura e estatica entrò di nuovo nella vostra coscienza e voi sapevate che, in qualche modo, questa era la chiave della vostra felicità. Ma vi sentivate impotenti e ignoranti, poiché non avevate alcuna idea di come procedere. Sapevate che l’ego non aveva la risposta, ma ancora non eravate entrati davvero nel regno della coscienza basata sul cuore.>> …

©Pamela Kribbeperwww.jeshua.net

©2014Hearthaware blogLicenzaCreative CommonsCC BY-NC-ND

 

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a IL CONTROLLO

  1. viola ha detto:

    Buongiorno , adoro le canzoni di Mario Biondi .hai ottimi gusti musicali .buon sabato 🙂

  2. viola ha detto:

    Lo sai che il videoclip ma non si apre 😦 ?

  3. viola ha detto:

    Ora si vede il video di Mario Biondi , prima mi dava errore.ciao

  4. L'amico Mauro ha detto:

    Ciao Viola, buongiorno, 🙂
    Sarebbe stato un vero peccato …
    … ma tutto s’è sistemato …

  5. L'amico Mauro ha detto:

    A cosa conduce l’ossessione
    http://iosonoiltuose.wordpress.com/ossessione/
    di dover controllare ogni situazione
    invece d’abbandonarsi all’emozione?
    EccoVi la spiegazione …
    http://orchideagialla.wordpress.com/paura-trovata-la-cura/#comment-450
    ❤ 🙂

  6. Pingback: MUTEVOLE VERITÀ | La Nuova Era

  7. Pingback: POTENZA | La Nuova Era

  8. L'amico Mauro ha detto:

    … Controllare ciò che non pensate sia controllabile:
    farà una tale differenza per la razza umana…
    Un’enorme differenza!” …
    Fonte: http://www.entourage-di-kryon.it/il-filtro-piu-grande-testo

  9. marzia galanti ha detto:

    Ciao a tutti.
    stavo pensando in questi giorni, facendo il resoconto delle persone che ho incontrato nella mia vita, che mi è capitato non di rado di sentir dire :’ Io non sono portato alle relazioni serie’, ‘Non voglio legami con un’altra persona’, ‘voglio solo avventure’..
    ora, rapportando questi tipi di discorsi alla ‘solita scusa’ che si dice quando lui o lei non sono interessati a un altro soggetto ( scusa ormai vecchia come il mondo)
    nell’ambito di discorsi sull’amore che valenza ha un’affermazione del genere?
    Secondo voi esistono soggetti, uomini o donne che siano, che realmente siano nati senza il bisogno, la tendenza..chiamatela come volete..insomma che non riescano ad amare e non sentano il bisogno di essere amati??
    Per me è una concezione inconcepibile, che mi fa immaginare un’aridità d’animo sconcertante, eppure ho sentito questa frase più di qualche volta .

    che ne pensate? si può vivere senza alcun desiderio d’amore?

  10. L'amico Mauro ha detto:

    DESIDERIO?
    https://amicidimauro.wordpress.com/desiderio/

    Fai molta attenzione …
    poiché poi, inevitabilmente …
    se sei legata ad una qualunque religione …
    non hai ancora raggiunta la giusta comprensione …

    “Il karma dipende dal controllo,
    o dalla mancanza di controllo della mente.”
    (Gyalwa Tenzin Gyatso, 14° Dala Lama)
    Fonte: http://lacompagniadeglierranti.blogspot.it/2015/08/i-livelli-della-mente.html
    😀

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...