LA RELIGIONE

 

La vera religione ti rende consapevole

e la consapevolezza è ribellione

quando accade

non puoi più appartenere ad alcuna chiesa,

nazione od organizzazione

perché finalmente acquisti la coscienza

che la solitudine cela un’austera bellezza

sconosciuta ai falsi predicatori ed alla scienza …

 L’ALBA

… <<La religione non è conformismo, perché ogni conformismo è umano. Dov’è l’umanità e come farai ad amarla? Puoi solo fare gesti evanescenti nell’aria. L’umanità non esiste da nessuna parte. Ogni volta potrai solamente imbatterti in esseri umani reali, concreti. L’umanità è un’astrazione, una mera parola. Non ha in sé alcuna realtà – una bolla di sapone, null’altro. Puoi solo incontrare esseri umani reali. Amare un essere umano reale è molto difficile, viceversa amare l’umanità è facilissimo. Praticamente è come non amare nessuno. Amare l’umanità equivale a non amare nessuno. In questo caso non ci sono problemi, nessuna difficoltà. La religione è qualcosa che accade tra te e l’esistenza reale. Non si preoccupa di finzioni. E la religione non è tradizione. La tradizione appartiene al tempo, la religione appartiene all’Eterno. Per entrare nella dimensione della religione ci si deve incamminare nell’eterno presente. La religione non ha storia. In questo senso, l’Occidente deve imparare qualcosa dall’Oriente. In Oriente non ci siamo mai preoccupati della storia. La religione non si preoccupa dei fatti, si preoccupa della verità. I fatti possono essere appresi dai libri – la verità mai. Se vi coinvolgete troppo con i fatti, i vostri occhi si annebbieranno e si confonderanno, e non sarete in grado di conoscere la verità. Cercate sempre di trovare la verità, non preoccupatevi troppo dei fatti. I fatti sono irrilevanti. La religione non è una tradizione, pertanto non la si può prendere in prestito. Dovrai rischiare te stesso, dovrai guadagnartela. Dovrai mettere in gioco la tua vita, è il solo modo per conseguirla. Non la puoi acquistare al mercato. La religione non è consolazione, al contrario, è una sfida sconvolgente. Quando la gente crede tu sia religioso, si lascia ingannare facilmente. La religione non è neppure moralità, essa infatti è solo un gioco che cambia da società a società, di epoca in epoca, di periodo in periodo, continua a mutare. Dipende, non ha nulla di assoluto in sé. Viceversa la religione è assoluto. Non ha nulla a che vedere con un popolo od un’istituzione, bensì con una nuova consapevolezza interiore, è il nuovo essere che ri-sorge dalle sue ceneri (la morte dell’ego) e si espande nell’infinito.>>… È una nuova alba, la nuova era che nasce nell’individuo

“Osho – Lasciate che i morti seppelliscano i propri morti”. (Titolo originale “Come Follow Yourself, vol. 1 by Osho ©  1984 Osho International Foundation). Edito in Italia da © 2006 Il Minotauro srl ISBN 88-8073-144-0 (pag. 186-190, stralcio)

CHI HA CREATO L’UNIVERSO?

… “Questa tipo di domanda è stata sfruttata da tutte le religioni. Tutti vogliono sapere chi ha creato l’universo, in quanto la mente è troppo limitata per concepire un universo che non ha un inizio, un universo che non ha una fine: che si estende dall’eternità all’eternità. Proprio perché non sei in grado di concepire questa vastità, nasce la domanda: “Chi ha creato l’universo? Chi gli ha dato inizio?” Ma se c’era già qualcuno per iniziarlo, ci doveva già essere un universo. Capisci? Se c’era già qualcuno per dargli inizio, non puoi chiamarlo un vero inizio: c’era già qualcuno! Se pensi che dio sia un elemento indispensabile… il fatto che dio abbia creato il mondo ti rassicura, perché così esiste un inizio. Ma allora chi ha creato dio? Ricadi nello stesso problema. Tutte le religioni hanno affermato che dio esiste eternamente, non è creato. Ma se questo è vero per dio, perché non può essere vero per l’esistenza stessa? Essa è autonoma, esiste di per sé. Non è necessario un creatore, perché il creatore richiede a sua volta un altro creatore, e così ti ritrovi in una assurda regressione. La questione rimane aperta, la sposti solo più in là. Il problema non si può risolvere, proprio perché la domanda è sbagliata. L’universo non ha inizio, non è stato creato da nessuno. Non ha fine. Ricorda, se avesse un inizio, ci sarebbe sicuramente anche una fine. Qualsiasi nascita è l’inizio di una morte. Quindi va bene così. Liberati di questo dio, perché se può creare il mondo può anche distruggerlo. Ogni mondo che è stato creato deve prima o poi sicuramente venire distrutto. Se c’è nascita, c’è morte. Solo un universo senza inizio può essere infinito”…

Fonte: http://oshorajneesh.jimdo.com/contatti/l-eternit%C3%A0-del-tutto/

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

45 risposte a LA RELIGIONE

  1. Raul111 ha detto:

    Ormai questa filastrocca non regge più,
    tutto nelle mani di una nuova e pericolosa moda (New Age)
    che vorrebbe portare l’uomo al centro dell’universo con il solo
    scopo di annientarne la spiritualità.

    Ma noi cristiani abbiamo il Redentore
    e nessuno potrà mai separarci da Egli.

    p.s.: convertiti e credi al vangelo, te lo dico con amore.

  2. L'amico Mauro ha detto:

    I PREDICATORI

    Al mondo esistono così tanti predicatori (ed anch’IO sono uno di quelli) così tante dottrine, così tanti teologi, che quando arriva un uomo simile a Gesù … per la massa diventa praticamente impossibile riconoscerlo. Quando questi arriva, l’umanità, avendo letto “libri” … ascoltato studiosi e predicatori, è così immersa nel sapere che non potrà riconoscerne l’Essenza. Solo alcuni rari individui che hanno un certo potenziale, perché più “svegli” di altri, riusciranno a riconoscerlo perché essi possiedono una consapevolezza in grado di entrare in relazione con Lui. Essi sono già sulla strada per diventare come Gesù. Ricordalo, potrai riconoscere solo ciò che hai già dentro di te – che si è dischiuso, fluisce. Forse si tratta solo di un bocciolo, ma quel poco ti permette di riconoscerlo, i tuoi occhi non sono completamente chiusi. Riguardo ai predicatori, la maggioranza finge, per loro la religione è semplicemente un affare, il loro benessere e, sicuramente, si sentiranno minacciati da chi è in contrasto con le loro credenze, ecco perché i rabbini fecero uccidere Gesù. La gente è aggrappata ai propri pre-giudizi, alle proprie opinioni, pur se prive di fondamento e non accetterà che qualcuno consigli loro un cambiamento.

    P.S.
    IO, non lo dimenticare,
    mi sono già convertito
    per questo ora conosco il Vero significato
    della parola “AMARE”!

  3. Raul111 ha detto:

    è solo ego, non amore…

    convertiti e credi al vangelo … te lo dico con gioia.

  4. L'amico Mauro ha detto:

    Hai proprio ragione
    tutto ciò che non ci da GIOIA …
    http://michelepunziano.wordpress.com/2014/04/08/tornerai/
    … è solo

  5. L'amico Mauro ha detto:

    Sai Michele
    cosa m’ha confidato
    un “contattato”?
    http://gilgameshdisumer.wordpress.com/contattato/
    Lui … afferma “gioiosamente”
    che sicuramente
    ognuno sarà salvato
    e potrà raggiungere, in Vita,
    il trascendente!

  6. Raul111 ha detto:

    Lo spirito è come il vento:
    nessuno sa da dove venga e dove andrà…
    Convertiti e credi al vangelo, te lo chiedo con pace …

  7. Raul111 ha detto:

    Convertiti e credi al vangelo, te lo chiedo con armonia…

  8. L'amico Mauro ha detto:

    Adoro …
    l’ https://amicidimauro.wordpress.com/?s=armonia
    la https://orchideagialla.wordpress.com/2014/04/04/osservo/ attentamente
    e con assoluta ammirazione,
    cerco continuamente
    di riportarla nella Mia semplice poesia

    Rimango incantato soprattutto dal suono
    http://onepeoplefactory.org/scienza-scopre-segreto-levitazione/
    che rende sublime l’estasi di una canzone
    https://amicidimauro.wordpress.com/2009/09/14/sublimazione-dellestasi/

  9. L'amico Mauro ha detto:

    LA POESIA

    “Scusami la scortesia, ho provato a tradurla
    ma proprio non riesco a comprendere la tua poesia!”

    … “Quando si cerca di tradurre la poesia, molto va perduto, perché ogni linguaggio ha un proprio ritmo ed ogni linguaggio ha il proprio modo d’esprimersi, una metrica, una musicalità che non potranno essere tradotti in un’altra lingua senza che quella originalità vada perduta. Pertanto è impossibile – forse si può tradurre la comune poesia. Ma quando la poesia è veramente superba, ultramondana … più profonda e più elevata è, più difficile sarà … Per me Gesù è un poeta. Van Gogh ha detto che Gesù è l’artista più alto che sia mai esistito su questa Terra. Lo è. Egli parla in parabole e poesia, ed intende molte più cose di ciò che le parole riescono a convogliare. La poesia non propende per le distanze remote, vi dà intuizioni, guardando ciò che è prossimo e vicino e intimo. La scienza continua a cercare ciò che è remoto; la poesia continua a rivelare, in modo nuovo, ciò che è intimo, vicino, ciò che avete sempre conosciuto, ciò che è familiare … e Gesù è così assurdo. Potete credere in lui, ma allora dovrete crederci ciecamente. Quella fede non può essere naturale, spontanea. Dovrete imporvela a forza. Dovrete credere per amore della fede ed imporvela. Oppure respingerla, totalmente. Entrambe le cose sono sbagliate. Gesù dovrebbe essere amato, non creduto. Non è necessario pensare a favore o contro di lui. Lo avete notato? Non pensate mai a favore o contro Shakespeare. Come mai? Perché sapete che sono poeti. Ne godete semplicemente. E ciò che è accaduto a Shakspeare (o ad altri poeti) è solo uno squarcio improvviso nel buio dell’inconsapevolezza; mentre ciò che è accaduto a Gesù, a Krishna e a Buddha è una realizzazione che proietta nell’infinita bellezza. La stessa cosa che per un poeta è un fugace bagliore, per un mistico è una realtà vissuta costantemente nell’Amore. Essi hanno visto. Non solo hanno visto – hanno toccato. Non solo hanno toccato – hanno vissuto. La loro è una vissuta esperienza che ha permesso d’elevare l’umana coscienza” …

    COSCIENZA E CONSAPEVOLEZZA

    Sono sinonimi, sicuramente se le due parole vengono confrontate col sapere custodito dalla mente, ma … “La distinzione è netta e va compresa, consapevolmente. La coscienza è presa in prestito, è data dalla società (è figlia del condizionamento); la consapevolezza è una tua realizzazione (ciò che ti portato oltre la tradizione). La società t’insegna cos’è giusto e cos’è sbagliato: fai questo e non fare quello. Ti da la legge, la morale, il codice … le regole del gioco. Quella è la tua coscienza. All’esterno il poliziotto; all’interno la coscienza. Quello è il modo in cui la società ti controlla. Ma l’uomo di coscienza non riuscirà mai a comprendere l’uomo di consapevolezza, perché quest’ultimo non ha regole da seguire se non quelle dettate dall’Amore per se stesso che si riflette sul prossimo in quanto frammento di Dio. Le sue risposte non sono prestabilite, mutano continuamente, egli stesso rimarrà sorpreso al pari dell’ascoltatore, perché quella che darà ad ogni domanda sarà una nuova risposta ed anche lui l’ascolterà per la prima volta. L’uomo di consapevolezza è anch’egli, sotto questo aspetto, un apprendista che però funge anche d’apripista per coloro i quali sono pronti a battere una nuova pista. L’uomo di coscienza forse conosce di più, potrà essere più colto, ma il suo sapere non è conoscenza, sono informazioni che tutti possono imparare a memoria, senza farne l’esperienza” …

    “Osho – Lasciate che i morti seppelliscano i propri morti”
    (Titolo originale “Come Follow Yourself, vol. 1 by Osho © 1984 Osho International Foundation)
    Edito in Italia da © 2006 Il Minotauro srl ISBN 88-8073-144-0 (pag. 221-229, stralcio)

  10. Raul111 ha detto:

    Ora riposa il sonno dei giusti.

  11. L'amico Mauro ha detto:

    Vuoi la Verità?
    Ora voglio vivere …

  12. Pingback: NEL CUORE DI ROMA | La Nuova Era

  13. Raul111 ha detto:

    Più amore verso gli altri, quello un po’ ti manca…

  14. L'amico Mauro ha detto:

    Michele, forse la tua mente …
    ha perfettamente ragione,
    potrebbe essere la “tua” religione
    che ama veramente …
    ed essere la Mia Verità
    solo un’illusione
    per poter vivere felicemente …

    … “Il riallineamento divino è un’inversione dalla costruzione alla relazione, dal miraggio (Maya-illusione) alla realtà, dalla nebbia alla Vita. E’ la Via della spiritualizzazione dell’intelletto, una trasformazione del pensiero; la Via che conduce dall’insipienza alla sapienza, dall’oscurità alla Luce, dall’incoscienza alla conoscenza, da Adamo a Cristo” …

    Fonte: http://www.edizionilpuntodincontro.it/salute-naturale/5920-il-riallineamento-spirituale.html (pag. 87)

  15. Pingback: IL MISTERO | La Nuova Era

  16. Pingback: LA GOCCIA | La Nuova Era

  17. Pingback: PALINGENESI PERSONALE | La Nuova Era

  18. Pingback: INTEGRAZIONE | La Nuova Era

  19. Pingback: TANTI FILOSOFI | La Nuova Era

  20. Pingback: DIRITTO D’ESPRESSIONE | La Nuova Era

  21. L'amico Mauro ha detto:

    … Ed ora qualche mente …
    si stara chiedendo …
    “ma cos’è la poesia mistica”?
    Ecco, per “costei”, una testimonianza pertinente …
    http://poesie.eldy.org/2011/04/la-poesia-sufi/

    Oh, però … mica posso far tutto
    http://lungolavia.iobloggo.com/796/io
    ma lo sapete a che ora mi sveglio la mattina? …:D

    D. “Pronto? … Maestro, cos’è il peccato nella religione di Quelo”?
    R. “E’ quando una cosa non ti viene veramente bene … ed allora tu dici” …
    https://amicidimauro.wordpress.com/che-peccato/ !
    😀

  22. Pingback: L’ASCENDENTE | La Vita è Poesia

  23. Pingback: ASCENDENTE | La Vita è Poesia

  24. Pingback: CONTRATTO | La Vita è Poesia

  25. Raul111 ha detto:

    La religione “IN SE” non porta ad essere malfattori,quelli che la controllano si!.

  26. L'amico Mauro ha detto:

    La conosco … la solita morale …
    di chi ancora crede nel male …
    https://amicidimauro.wordpress.com/2013/05/29/linferno/
    Possibile che nient’altro riesci a pensare …
    oltre che ripetere come farebbe un qualsiasi …
    http://itachifan.iobloggo.com/476/il-pappagallo ?
    Perché, ad esempio … non ti dedichi al ballo?

    😀

  27. L'amico Mauro ha detto:

    … “La religione fa comparsa insieme all’uomo, questo perché è necessario per ognuno di noi avere delle risposte ad accadimenti che non sapremmo diversamente spiegarci con la sola logica o ragione …
    Estratto da: http://tavoladismeraldo.blogspot.it/2014/11/la-religione.html

  28. Pingback: COSA STA ACCADENDO | La Nuova Era

  29. Pingback: RI-UNIONE | La Nuova Era

  30. Pingback: SORPRESA | La Nuova Era

  31. Pingback: EVIDENZA | La Nuova Era

  32. L'amico Mauro ha detto:

    Religioni …
    condivido poiché, ultimamente …
    sono tanto in voga le privatizzazioni …
    http://www.riflessioni.it/tecnosophia/privatizzare-le-religioni.htm
    😀

  33. Pingback: FEDEL-MENTE | La Vita è Poesia

  34. Pingback: FESTA! – astronascenteblog

  35. Pingback: COSA FAI? | La Nuova Era

  36. Daniele ha detto:

    UNIFICAZIONE UNIVERSALE

    … “Valum Votan fu alfiere della religione del Cielo Cosmico
    dell’unificazione universale …
    (religione significa ri-legare, ‘riportare all’uno’)” …
    Fonte: http://www.13lune.it/fileupload/Chi%20%E8%20Votan.pdf

    Sai cosa ho scoperto, casualmente?
    C’è stata gente che in passato ha adorato l’ombra d’un serpente …
    e la cosa sorprendente è che qualche discendente
    afferma, ora, che quello, ciclicamente …
    http://serpente-piumato.blogspot.it/2016/09/ritorna.html
    🙂

  37. Pingback: TRAVOLGENTE | La Nuova Era

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...