IL GOVERNO

(BOZZA DELLA NUOVA LEGGE ELETTORALE)

Il presidente uscente ne parla
e tutti i politici
prendono in giro la gente

Possibile non si riesca a trovare
una persona competente
che possa usare la propria mente
per riscrivere quella che da tutti
è ormai considerata
la legge del niente?

Ecco IO ho provato,
da ignorante,
ad ipotizzare
cosa si potrebbe fare
per restituire il potere
a chi nella Repubblica
è sovrano veramente:
il Popolo!

1. Ogni individuo maggiorenne dovrà essere dotato di una casella di posta elettronica certificata (PEC – https://www.postacertificata.gov.it/home/index.dot) e di una carta magnetica necessaria alla sua individuazione. Ciascun comune/circoscrizione si doterà di apposite postazioni multimediali dotate di lettore della tessere magnetica, in rapporto di 1 a 1.000 abitanti. L’elettore potrà comunque scegliere d’esercitare il diritto di voto anche dalla propria abitazione. (Per gli aspetti di dettaglio sarà redatto apposito regolamento d’attuazione, con la collaborazione di laureati in scienze dell’informazione).

2. Ciascun elettore sarà chiamato ad esprimere 3 preferenze:
– due in campo nazionale, destinatari dell’incarico di “Presidente della Repubblica” (1° classificato) e “Capo del governo” (2° classificato);
– uno nel territorio del comune ove egli risiede per l’elezione a sindaco (1° classificato).
Gli eletti sceglieranno i loro collaboratori entro limiti (minimi e massimi) fissati da apposito regolamento nazionale ove saranno specificati gli incarichi e gli      stipendi ad essi relativi.

3. La durata della legislatura potrà essere fissata in 7 anni (nessuno ha la bacchetta magica!) per tutti. Il popolo potrà, in qualunque momento, sfiduciare uno qualsiasi dei tre rappresentanti raccogliendo il numero di firme (elettroniche – PEC) previsto, fissato in 50% + 1 degli aventi diritto al voto nell’ambito territoriale di pertinenza (nazionale o locale).

4. Gli obiettivi di ciascuna legislatura, per ciascun governo, dovranno rispettare le proposte formulate in sede di campagna elettorale da pubblicarsi su apposito sito internet -inalienabile- facente capo al soggetto promotore ed ispirarsi, pena la nullità, ai principi fondamentali della carta costituzionale vigente.

Ho dimenticato qualcosa?

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a IL GOVERNO

  1. Pingback: LIBERO | La Nuova Era

  2. organi rappresentativi dello stato. Il finanziamento dei partiti ha da sempre costruito uno degli argomenti di dibattito politico più aspro. Il referendum del 1993 ha portato al finanziamento pubblico. La legge disciplina anche il finanziamento privato dei partiti politici che deve essere trasparente.

  3. Il presidente della Repubblica Italiana è il capo dello Stato italiano e rappresenta l’ unità nazionale , come stabilito dalla Costituzione italiana entrata in vigore il 1º gennaio 1948 . Il Presidente della Repubblica è un organo costituzionale che viene eletto dal Parlamento in seduta comune , integrato da rappresentanti delle regioni, e dura in carica per sette anni.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...