INCONTRI

Sembrano accadere, cosìper caso

ma non è ciò che penso veramente

da quando, consapevolmente,

analizzo diligentemente

– aprendo il cuore –

il messaggio criptato

che sempre riconduce all’Amore

 

IL MESSAGGIO

 … <<”Cosa dice il Manoscritto in proposito?” Dice che qualunque persona incontriamo ha un messaggio per noi. Gli incontri casuali non esistono, e il modo in cui reagiamo a tali incontri determina se siamo in grado di riceverlo. Se parliamo con una persona che abbiamo incontrato e nelle sue parole non troviamo il messaggio relativo alle nostre attuali domande, ciò non significa che il messaggio non c’era. Semplicemente, per qualche ragione, non siamo riusciti ad afferrarlo. Dovremmo prestare la massima attenzione a chi ci viene incontro, interrompendo qualsiasi cosa stiamo facendo per scoprire il messaggio che abbiamo per quell’amico e quello che lui ha per noi. Il Manoscritto predice che quando gli uomini riusciranno a capire questa verità, la nostra interazione rallenterà e noi diventeremo più decisi e meno frettolosi. Più apprezziamo l’integrità e la bellezza interiori del prossimo più l’energia fluisce in loro e, di conseguenza, in noi. Più amiamo ed apprezziamo gli altri più assorbiamo energia  (Amore) dall’Universo. Ecco perché Amare e dare energia a chi ci circonda è quanto di meglio possiamo fare per noi stessi>> …

 Fonte: “La profezia di Celestino”, James Redfield. © Ed. Corbaccio.Ristampa 2011 (pag. 201-203, stralcio). Video. Film

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

20 risposte a INCONTRI

  1. Donatella ha detto:

    Secondo me niente accade per caso ma sempre in obbedienza ad un disegno preciso. Un caro saluto

  2. Raul111 ha detto:

    Quale caso, vivaddio c’è un Dio!

  3. L'amico Mauro ha detto:

    Relazioni tra umani …

  4. L'amico Mauro ha detto:

    Comprendere il prossimo?
    Un bel dilemma …
    http://nettunodue.iobloggo.com/1170/

  5. L'amico Mauro ha detto:

    Se il caso non esiste
    qual’è la Verità?
    Possiamo attribuirla
    alla sincronicità?
    http://lospecchiodelpensiero.wordpress.com/2012/11/05/la-sincronicita/

  6. Pingback: NON LIMITARTI | La Nuova Era

  7. Pingback: COSCIENZA CRISTICA | La Nuova Era

  8. Pingback: OGGI | La Nuova Era

  9. katherine ha detto:

    Da molti anni ho fatto mia e dei miei alunni la storia del missionario Paul Montes “L’albero degli amici” http://www.aurorablu.it/amici/albero.htm
    In effetti ogni incontro non avviene proprio per caso e tutti lasciano un poco di sè prendendo un poco di noi.

  10. ornella ha detto:

    Grazie amico mauro..della tua finestra che guarda nell’ infinito amore..

  11. Pingback: RITROVARSI | La Vita è Poesia

  12. Pingback: ILLUMINANTE | La Nuova Era

  13. Pingback: LINFA | La Nuova Era

  14. wwayne ha detto:

    Anch’io ho riflettuto sull’importanza di alcuni incontri (e del momento in cui avvengono) in questo mio post: https://wwayne.wordpress.com/2016/09/03/io-e-valeria/. Le mie considerazioni ti trovano d’accordo?

    • L'amico Mauro ha detto:

      Erano tante le cose che mi piacevano del mio rapporto con Lei: la libertà con cui parlavamo di tutto, la facilità con cui ogni conversazione assumeva una piega divertente, la nostra capacità di calmarci a vicenda quando uno dei due attraversava un periodaccio… insomma, eravamo davvero una bella squadra.
      So cosa starete pensando: che ad un certo punto ci siamo innamorati. E invece no: il bello del nostro rapporto era proprio l’assenza di risvolti sentimentali. Quando una persona ti piace, inevitabilmente cerchi di fare su di lei un’impressione più positiva possibile, e quindi il rapporto diventa meno spontaneo; se invece vi frequentate soltanto come amici, allora tu sei libero di essere te stesso fino in fondo, e non senti il bisogno di nascondere i difetti sotto al tappeto o di esaltare al massimo le tue qualità.
      Preferivo mantenere il nostro rapporto su un piano puramente amichevole anche per un altro motivo: quando la conobbi soffrivo ancora a causa di un’altra donna, e quindi non mi sentivo pronto a buttarmi di nuovo in pista. Perché alla fine la vita è tutta una questione di tempismi: spesso la differenza tra un finale e l’altro la fa soltanto il momento in cui due persone si incontrano. Third person questo concetto lo fa capire perfetta-mente.
      Grazie

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...