IL MANOSCRITTO

PACEM IN TERRIS

 <<Bisogna condannare l’errore non chi lo commette!>>

Ebbe a dire la voce autorevole di colui il quale indisse l’ultimo concilio ecumenico con l’intento di riunificare “La Casa di Cristo”, oltre le beghe politiche, per pregare ed operare tutti insieme affinché <<la chiesa si apra al mondo per cercare ciò che unisce e non quello che divide – senza punizioni ne condanne – dopotutto siamo tutti figli dello stesso Dio>>. Giovanni XXIII, dopo aver contribuito ad evitare la guerra tra le due superpotenze che avrebbe potuto causare un conflitto mondiale, grazie anche alla medesima volontà dei presidenti russo e americano, scrisse l’enciclica “Pacem in Terris”, un’invocazione per la pace sul pianeta. <<Quando il sorriso sgorga dalle lacrime il cielo si spalanca. Distinguere l’errore dall’errante. Credere nel dialogo.>> Questi i punti fondamentali del suo pensiero, espresso consapevolmente per esortare la mente separativa ad andare oltre il dogma vincolante. <<IO non smetterò mai di chiedere>> egli affermò ancora, poco prima di lasciare questo mondo. Un messaggio che lascia trapelare l’umiltà dell’uomo che s’è riscoperto, al pari di tutti gli altri, un servitore del Padre/Madre.

Un grande Amore per l’umanità

questa è l’unica Verità

che guidava sua santità

verso il traguardo

della pace sulla Terra

nel rispetto del Cristo

e della Sua volontà

Spero che nel contemporaneo “sinodo mondiale per la nuova evangelizzazione” si continui sulla strada tracciata dall’umile uomo e ripresa dai suoi successori, altrimenti la religione sarebbe, ancora una volta, causa di separazione e da essa  scaturirebbe, invece dell’Amore, un profondo dolore per miliardi d’anime che ancora cercano il loro Creatore.

IL MANOSCRITTO

… <<Ricordiamoci che il ruolo dell’Amore è stato a lungo frainteso. L’Amore non è qualcosa che dovremmo provare per essere buoni o per rendere il mondo un posto migliore in virtù di un astratto senso morale, o addirittura di una rinuncia al nostro edonismo. Entrare in contatto con l’Energia della Sorgente provoca eccitazione, euforia ed infine Amore. Trovare abbastanza energia per mantenere questo stato d’Amore aiuta sicuramente il mondo, ma soprattutto aiuta in maniera diretta noi stessi. È la cosa più edonistica che potremmo fare>>.

E quando, direte voi, ci rendiamo conto d’essere entrati in contatto con questa Energia?  Quando intorno a noi si verificano “strane, positive, coincidenze”. <<Esse ci fanno capire che esiste qualcosa di più, qualcosa di spirituale che opera dietro ogni nostra azione>>. Quindi, se riuscissimo ad entrare in contatto con quell’Energia … potremmo evitare il dramma? <<Sì, ma non è facile come pensi. Prima d’entrare in contatto con l’Energia della Sorgente in modo permanente dobbiamo superare un altro ostacolo. Dobbiamo affrontare il nostro modo particolare di controllare gli altri, smettendo di farlo, perché ogni volta che ricadiamo in questa abitudine il collegamento con l’Energia s’interrompe. Liberarsi di questa abitudine non è facile poiché inizialmente appartiene alla sfera dell’inconscio. L’unica via è l’attuazione di un processo di consapevolezza che comporta il riconoscimento del meccanismo infantile della ricerca dell’attenzione altrui, di cui non ci saremmo ancora liberati. Questo è il dramma del controllo inconscio. Lo chiamano dramma perché si tratta di una scena familiare, la scena di un film di cui noi, da giovani, abbiamo scritto le battute, ripetendole senza rendercene conto. Il problema è che se ripetiamo in continuazione una certa scena, allora le altre che compongono il film della vita reale, la grande avventura segnata dalle “coincidenze”, non possono proseguire>>. Quindi pensi che il manoscritto possa essere d’aiuto nel percorso verso la pace nel mondo? <<Non lo sappiamo. Gli “anziani” probabilmente lo disapprovano. La nostra spina nel fianco è un cardinale. Rappresenta la più forte opposizione alla sua divulgazione. “Perché è così contrario?” Perché ha paura, crede che il ruolo dell’uomo sia quello di far parte del cosmo senza avere nessuna conoscenza spirituale – basandosi solo sulla fede. È convinto che il manoscritto possa minare questa situazione d’immobilità e quindi l’autorità regnante. “In che modo?” … La Verità rende liberi …>>

Fonte: “La profezia di Celestino”, James Redfield. © Ed. Corbaccio.

Ristampa 2011 (pag. 121-127, stralcio). Video. Film.

 

<<Non ho mai conosciuto un pessimista che abbia giovato all’Umanità>>

Papa Roncalli, “l’immagine della bontà

Chi lo racconta è monsignor Capovilla in un’intervista rilasciata a Sergio Zavoli dopo la morte del pontefice, nel corso della quale egli afferma: “Siamo carcerati. Ci separano sbarre che c’impediscono di vedere il prossimo come nostro fratello”. Ed IO puntualizzo: Le sbarre sono la nostra mente, i dogmi da cui ci dobbiamo liberare per arrivare ad Amare. Con le parole del papa:

<<Quando un uomo ha messo il suo “io” sotto le scarpe,

solo allora è completamente libero!>>

Amici

scegliete l’Amore,

portate pazienza,

ed affidateVi col cuore

alla Divina Provvidenza

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a IL MANOSCRITTO

  1. Pingback: TRISTE | La Nuova Era

  2. L'amico Mauro ha detto:

    … “9) L’uomo, dalla sua nascita ad oggi è sempre stato angosciato e terrorizzato dall’ignoto, in suo aiuto sono arrivate prima le religioni e poi, con la filosofia, la ragione, cosa ha aiutato lei?
    La consapevolezza che esiste un’entità superiore, una Presenza unica che regge le fila del nostro destino. La mia speranza è che ogni tradizione religiosa arrivi a un riconoscimento di quest’unica Presenza, in modo che le differenze tra religioni non suscitino più tanti dissensi”…
    http://www.riflessioni.it/senso-della-vita/james-redfield.htm

  3. Pingback: INCONTRI | La Nuova Era

  4. Pingback: SPERANZA | La Nuova Era

  5. Pingback: CRITICARE | La Vita è Poesia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...