ORME

Ora infinite,
erano tracce sconosciute
d’una primordiale umanità
che da poco le aveva poggiate
su questo magnifico giardino
in un tempo lontano
di cui abbiamo dimenticato il mattino

Ancora visibili
in reperti archeologici indelebili
realizzati “casualmente”
attraverso l’impressione d’antichissime membra
su rocce fuse che andavano solidificandosi
dopo eruzioni e terremoti
a testimonianza dell’umana esistenza
in tempi assai più remoti
di quelli di cui ci parla la nostra scienza

Il pensiero comune è molto difforme
ed è per questo che si dovrebbe ora accertare
da quanto tempo
su questo solido suolo
poggiamo le orme

E Voi
volete continuare a camminare?
O siete pronti per iniziare a “volare“?

LE PIRAMIDI

… <<La piramide di Cheope è una delle sette meraviglie del mondo. Chi abbia visitato una volta il complesso delle piramidi di Giza e si sia fermato davanti a queste formidabili costruzioni o a quelle vicine, le piramidi di Chefren e di Micerino, si chiede stupito e intimorito chi siano stati i costruttori ed a quale scopo simili manumenti siano serviti. Quando furono costruite queste piramidi e quali erano i supporti tecnici disponibili? L’egittologia c’insegna che le piramidi di Giza sono state costruite verso il 2500 a.C. dagli Egizi che allora vi abitavano e destinate ad essere le tombre dei faraoni Cheope, Chefren e Micerino, della IV dinastia. Mezzi tecnici ne esistevano pochi, i blocchi di pietra del peso di tonnellate furono fatti scivolare o trascinati a mano fino ai cantieri, per poi essere sollevati attraverso delle rampe fino all’altezza necessaria. Per chi non abbia visto coi i suoi occhi il complesso di piramidi di Giza, queste sono cognizioni, acquisite da fonti scientifiche riconosciute, che non metterà in dubbio. Ma una volta che si sta davanti a queste piramidi e ci si è anche calati attraverso l’angusto e basso sistema di corridoi fino alle stanze più interne, sorgono ben giustificati interrogativi… Questi monumenti furono davvero costruiti per servire da tomba a re megalomani? L’egittologia tradizionale così afferma tentando di fugare con forza ogni dubbio sulla sua, indimostrabile, tesi. Eppure vi sono testi antichissimi che, se si sanno leggere, ci dicono tutt’altro sulle tre piramidi di Giza e le loro precipue funzioni e destinazione. Questi testi ci conducono ad un’era chiamata Zep Tepi, “il primo tempo”, quando gli dèi erano sulla Terra e governavano l’Egitto. Si pone il quesito se possa esservi qualcosa di vero in questi testi oppure si debba situarli nel novero delle leggende preistoriche e dei miti (*). Nella ricerca di risposte
a questa ed a più complesse domande v’invitiamo, cari lettori, a seguirci in questi mondi affascinanti. Ci occuperemo di antiche leggende, ci confronteremo con i miti, con i loro riferimenti astronomici alla precessione dell’asse terrestre e con i rapporti tra le varie costellazioni; la religione egizia delle stelle e più tardi del Sole sarà anch’essa un argomento, così come i suoi rapporti con la cristianità ed altri sistemi religiosi. Ci occuperemo di alcune catastrofi nella storia della Terra e nel sistema solare e vedremo come la preistoria dei nostri pianeti, e dell’intero sistema solare, debba davvero essere riscritta nella descrizione di eventi salienti. I più importanti eventi e le costellazioni sono meticolosamente disegnati nelle tavole cuneiformi sumere e nella letteratura egizia sull’oltretomba. Nella nostra ricerca c’imbatteremo anche nelle origini dell’umanità e scopriremo aspetti totalmente diversi da quelli che ci offre la scienza attuale. Esporremo poi le nostre indagini matematiche sulla piramide di Cheope e sul complesso delle piramidi di Giza ed i loro risultati. Mostreremo che, molto probabilmente, non sono stati gli antichi Egizi a costruire le piramidi, in quanto per farlo era necessario possedere conoscenze più vaste di quelle a disposizione a quei tempi. V’invitiamo a fare un viaggio attraverso spazio e tempo, alla fine del quale apparirà una nuova visione del mondo>>.

Fonte: “Il codice delle Piramidi” Horst Bergmann e Frank Rothe (ISBN 8854103128). (c) 2003 Newton & Compton editori s.r.l. (pag. 7-8)

Video associato: http://youtu.be/whtpyttygjU

… <<Le piramidi di Giza oltre a presentare allineamenti astronomici con la costellazione di Orione, presentano una struttura del piano architettonico generale, con l’allineamento sulla stessa direttrice delle prime due e un leggero spostamento della terza rispetto alla stessa, che può essere considerato come una rappresentazione cartografica della cintura di Orione (le tre stelle Al Nitak, Al Nilam e Mintaka) e ciò lega indissolubilmente le tre piramidi di Giza al culto di Osiride, poiché per gli egizi Osiride era rappresentato da Orione”>>…

Estratto dal post intitolato: “Una nuova straordinaria ipotesi su Gesù”

(pubblicato su http://www.edicolaweb.net/atlan23a.ht)

(*) E per ultimo, a proposito di miti e di Gesù:

https://amicidimauro.wordpress.com/2011/04/05/padre-cielo/

Buona lettura e buone vacanze

ma soprattutto

non perdete le speranze!

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

15 risposte a ORME

  1. L'amico Mauro ha detto:

    … “Eliminate “i fardelli”, per così dire, che tengono il “pallone” dell’Ascensione frenato, dal sollevarsi in alto, i “sacchi di sabbia” della paura, di vecchi sistemi di credenze, che vi limitano, ed essere trascinati in giudizio e rabbia, e nella incredulità della vostra natura divina. Consentite loro di scollegarsi, e permettere che il “pallone” dell’Ascensione, salga più in alto, miei cari: E ‘il momento” … Estratto dal post intitolato “Sananda”, disponibile al seguente indirizzo:
    http://blog.libero.it/Geaplunner/11457904.html

  2. L'amico Mauro ha detto:

    … “Ancora una volta, vi ripetiamo quanto potenti sono i vostri pensieri e che il futuro ve lo create voi stessi. In particolare, state attenti a non diventare preda delle emozioni, quando confrontati a situazioni difficili. Accalorandosi, gli Umani tendono a perdere il controllo e finiscono per dire o fare cose, di cui dopo si pentono. Le reazioni negative danneggiano l’aura e abbassano il grado di Luce, e in seguito occorre del tempo per recuperare. Talvolta, è meglio non lasciarsi coinvolgere in argomenti personali o, almeno, saper lasciarli cadere. Spesso, in discussioni del genere nessuno esce vincente, ma è soltanto l’ego a risentirne. In casi estremi di perdita del controllo, ci sono anche delle inevitabili lezioni da imparare, che vi si ripresentano sotto forma di karma. In verità, queste sono delle vere lezioni di vita, intese ad aiutarvi lungo il cammino dell’evoluzione.
    Ora più che mai è il vostro comportamento è molto importante: pertanto, cercate di vivere secondo i vostri ideali più elevati e, così facendo, sarete un buon esempio per gli altri. Simile attira simile, e scoprirete che, elevandovi, altri di pari livello cercheranno la vostra compagnia”..
    http://www.costanza2003.org/messaggiQuinsey/SaLuSa18072012.htm

  3. dolceuragano ha detto:

    Buon fine settimana Mauro (F)

  4. Raul111 ha detto:

    Grande, sbrigati a tornare che qui si soffre!

  5. dolceuragano ha detto:

    Verissimo Mauro, il pensiero è molto potente e quando si è circondati da negatività. l’aurea cambia colore notevolmente e la luce bianca si abbassa divenendo grigiastra…
    Buona nuova settimana Mauro, un caro saluto con amicizia Carla (F)

    • L'amico Mauro ha detto:

      So che ci sono persone che vedono e/o leggono nell’aura di altri individui,
      l’ho scoperto leggendo uno dei libri di Angelo Bona:
      http://www.ipnosiregressiva.it/libri-bona-aiire-ipnosi-regressiva/libri_bona_aiire.php
      ma non sapevo che anche Tu avessi tali facoltà.
      Mi piacerebbe leggere qualche avvenimento da te raccontato.
      Riguardo al pensiero, lo scopo di questo blog è quello di cercare di aiutare il prossimo a pensare positivo …

      • dolceuragano ha detto:

        Non è facile vedere e come dici tu leggere l’aurea delle persone, bisogna avere una sensibilità molto forte e predisposizione all’apertura mentale, diciamo che tutti abbiamo queste facoltà, ma pochi le mettono in pratica, perchè pensano solo a cose materiali..
        Se ci si concentra su una persona osservandola isolandosi mentalmente dai rumori che ci circondano, si può visualizzare l’aurea (che non è niente altro che l’energia vitale che ogniuno di noi sprigiona) attorno alla sagoma si può visualizzare un sottile contorno li luce, che varia a seconda dello stato d’animo e salute delle persona, puo essere omogeneo o a tratti variabile, ad esempio l’aurea ideale di un soggetto in buono stato psicofisico normalmente è di un colore azzurrino tenue e luce, se ad esempio ha mal di testa in quel punto l’aurea apparirà più o meno grigiastra o di altri colori a seconda dell’intensità e gravità del dolore e di cosa lo causa ..
        Si in effetti ho questa facoltà, ma tieni presente che molti l’hanno e per far questo, prima di tutto bisogna trovare un equilibrio e pace interiore, (al giorno d’oggi molto difficile farlo), pure io da tempo stò troppo sotto stress e certi canali son diciamo ( in pausa) 😉 Buona serata con simpatia (F)

  6. Raul111 ha detto:

    Orme di te
    apparse vicino ame …

  7. Pingback: COSCIENZA CRISTICA | La Nuova Era

  8. Pingback: OLTRE IL VELO | La Nuova Era

  9. Pingback: ESODO | La Nuova Era

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...