PREGATE

Lo so che lo fate,
con insistenza,
per mettere a posto
la vostra coscienza!

Ma a nulla serve
tanta costanza
se ancor dello spirito
vivete senza
perdendo, nella Luce,
ogni speranza

…<<È diventata, la vostra, la società del comportamento di comodo, causato da fragilità interiori, paure profonde e non sempre riconosciute, valori morali molto elastici se non inesistenti: la società del non chiedere troppo in profondità nell’impegno individuale. Ognuno cerca il proprio benessere materiale e tranquillità d’esistenza, che non sempre corrispondono a tranquillità di coscienza. Voltafaccia, tradimento, promesse non mantenute, mancanza di linearità e di coraggio, incapacità e paura di analizzare le idee, i fatti, le proposte e soprattutto la propria coscienza. L’uomo è sempre più solo, se ne rende conto e non sa come uscire da questa situazione di disagio e, in tanti casi, di angoscia. È, l’attuale, un periodo di grossa evoluzione tecnologica e scientifica, ma anche di altrettanta involuzione morale, spirituale, dovuta non solo al non rispetto delle leggi, quanto alla capacità d’introspezione, di autoanalisi comportamentale e profonda, e quindi incapacità di darsi norme rigorose da seguire. Ricchezza, benessere, facilità nell’ottenere anche il superfluo offuscano questo dovere che si ha di guardarsi dentro, “intiepidiscono” la vostra coscienza che sembra disposta ad accettare deroghe e deviazioni su tutto. Dico “sembra” poiché l’accumulo ad un certo punto viene eliminato; la coscienza si ribella, esplode a queste negatività passate al Sé, che ormai si è adattato ed adagiato nelle “norme di comodo”, si liberano attraverso comportamenti fuorviati. Siete frastornati da richiami, suoni, rumori, allettamenti che v’impediscono di ascoltarvi, v’impediscono di meditare e di pregare.

Pregate solo per chiedere, poco per ringraziare!

Se qualcuno prega per ringraziare è in relazione a ciò che ha chiesto ed ottenuto. Pochissimi ringraziano l’Eterno per ciò che li circonda, per una foglia gialla dai riflessi d’oro, o una castagna che sbuca da un riccio ancora verde. È vera preghiera anche guardarsi intorno e stupirsi, ammirare è riconoscere, quindi ringraziare. Mi capisci? Chiedete, chiedete e cosa date? Cosa riconoscete in Lui se non la prerogativa di dare, quando chiedete? Perché non Gli riconoscete la grandezza di aver dato e di dare in continuazione, al di là delle vostre richieste? Prega tu, dando ai tuoi familiari, agli amici, ai conoscenti, a chi chiede, con lo stesso amore e disponibilità senza richieste in cambio, come fece e fa Lui. Allora capirai d’essere sulla via della Luce e sprigionerai solo Luce dalla tua esistenza. Medita di più ed agisci in conseguenza. Tu capisci ciò che non va, ma non riesci a controllare le tue manifestazioni verbali e comportamentali. Devi imparare a guidare entrambe le situazioni. Analisi sì, applicazione ancora no! Hai bisogno di verità, verità crude, dette con Amore ma dure, parole sincere che graffiano le pietre che hai accumulato nel cuore. La pace sia con te, sempre; cercala se vuoi averla, creala se vuoi mantenerla>>…

Fonte: Giuliana Rigamonti, “L’altra metà” (pag. 39-41). © 1997 by Hermes Edizioni

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a PREGATE

  1. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Io comunico con il nostro Creatore.. già la parole preghiare non mi piace, mi sembra che pregare e vollere, e io per primo devo essere grato al nostro Creatore per il fatto che posso vivere.. poi ci sono cosi tante cose per cui lo devo ringraziare .. LUI e sempre presente nel mio cammino, e senza chiederlo nulla sento il suo grande AMORE… ti auguro una serena giornata caro Mauro, in amore Rebecca

  2. Raul111 ha detto:

    La preghiera è soprattutto ringraziamento anche se a volte diviene un mezzo per mercanteggiare con il nostro Creatore ma Egli non dà costi alla Sua grazia.

  3. Pingback: ALTO TRADIMENTO? | La Nuova Era

  4. L'amico Mauro ha detto:

    Certe preghiere …
    recitate a mo’ di profezia …
    rivelano forse l’esistenza
    d’una qualche … “oscura” … regia?
    https://psicosi2012.wordpress.com/2014/03/10/la-maledizione-dei-templari/

    Chissà perché, poi,
    molte, arrivate fino a NOI
    si rivolgono a MAria … ?!
    https://amicidimauro.wordpress.com/mauro/#comment-7894
    😀

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...