DIO PADRE-MADRE

(Sottofondo musicale: “Divenire” – Ludovico Einaudi)

… <<Ora cerchiamo di spingerci oltre le abitudini e le convenzioni del vostro linguaggio. Abitudini e convenzioni riflettono sempre il livello di percezione e l’orientamento di una cultura. La vostra, e non abbiamo paura di dirlo, sta soffocando all’interno dei suoi bastioni. Facciamola dunque esplodere affinché non imploda in modo drammatico. Dobbiamo far vacillare i concetti di Dio in quanto Padre e di Cristo in quanto Figlio che, nella loro formulazione e nei loro sviluppi, sono evidentemente frutto di una società patriarcale terrestre corrispondente ad un ciclo terrestre d’identica polarità. Si può stare al suo gioco … ed è ciò che abbiamo fatto con voi fin qui. Tuttavia è urgente comprendere che la Potenza divina, qualunque sia il suo grado di Realizzazione solare, non è né maschile né femminile. Nell’assoluto, dire “Dio il Padre” o “Dio la Madre” suona inverosimile, ed è anche indice d’ignoranza. Considerato che un Maestro asceso accede all’androginato, sarebbe assurdo immaginare la Coscienza solare che regge un sistema planetario, o quella che risplende nel cuore di una galassia, appartenga ad una polarità piuttosto che all’altra. Solo la mente umana soggetta ai diversi cicli di vita – o volontariamente complice di essi – parla del Divino in termini sessuati.

È così difficile comprendere che Dio non è qualcuno? Lui è te, è me, noi e voi, tutti insieme! La nostra origine, il nostro presente, la somma di tutti noi, la nostra moltiplicazione, il nostro risultato … già ottenuto, eppure sempre in divenire!

Rivolgersi alla Madre Divina è un’eresia quanto pregare il Padre Celeste, come se fossimo figli di una specie di “super essere umano” che agisce e reagisce secondo una morale terrestre>>…

Fonte: Daniel Meurois-Givaudan, “Come dio divenne Dio” (pag. 68). © 2006 Macro Edizioni. © Editions Le Persa – 3° trimestre 2005 (www.meurois-givaudan.com)

 

SVEGLIA!

… <<Prendetevi la briga di contemplare il mondo in cui vivete e di considerare la sua condizione di sofferenza, come facciamo noi da milioni di dei vostri anni. Ora chiedetevi perché … Con un minimo di lucidità, la risposta arriva da sola. Perché gli esseri umani, per la maggior parte, continuano a vivere esattamente come delle piante; voglio dire allo stato vegetativo, senza chiedersi chi sono, da dove provengono né dove siano diretti. La loro coscienza è allo stadio larvale, ed invece afferma di essere sveglia … Affinché la letargia regredisca, siate dunque, ciascuno a modo suo, depositari del profumo di quel vento solare che soffia attraverso di noi, i Servitori degli Angeli del Signore.

Comprendete bene … né il Cristo del vostro sistema solare né il Padre-Madre del cuore della nostra galassia intendono fare di voi, per mezzo del nostro insegnamento, dei filosofi o degli eruditi specializzati in metafisica. La loro Presenza in voi parla soltanto di un Ricordo da lasciar riaffiorare e poi trapelare senza tensione, con il cuore libero e senza paura. La loro Presenza in voi parla soltanto di vivere, e non di sopravvivere come vegetali prigionieri di una serra, in cui luce ed umidità vengono loro dispensati artificialmente>>

Fonte: Daniel Meurois-Givaudan, “Come dio divenne Dio” (pag. 70). © 2006 Macro Edizioni. © Editions Le Persa – 3° trimestre 2005 (www.meurois-givaudan.com)

SMETTETELA!

… <<Vi resta da coltivare la capacità di provare meraviglia. Anch’essa rappresenta un portale di grande importanza per l’accesso alla Conoscenza liberatrice. Il Divino è un artista che crea in ogni istante, e voi siete le Sue mani! Dunque, smettete d’esclamare: “Non ho chiesto di nascere”, “Non è giusto”, oppure “Per Dio è facile, visto che Lui è Dio”. L’ordine dell’Universo non è un ordine dittatoriale, ma partecipativo. Ognuno vi collabora, persino dal profondo del suo sonno o della sua goffaggine, per il solo fatto d’esistere. Lo alimenta con la qualità della sua anima e quindi dello sguardo che posa su di esso. Tuttavia, se è vero che non c’è dittatura, siate ben consapevoli che si tratta di una monarchia nel vero senso della parola. Quando parliamo del Divino al suo più alto livello, in quanto unione del Padre e della madre, parliamo proprio del regno di una sola Forza, nel senso che il sovrano ed il suo regno sono Uno. Il Creatore, non ho mai smesso d’insegnarvelo, non è fondamentalmente distinto dalla sua Creazione. Poeticamente e parlando per immagini direi che, visto che Egli è solo Amore, Si è dimenticato nella sua Creazione, chiedendole di risuscitarlo in essa. È come l’amante che, dopo l’atto d’amore, rimane unito alla sua amata e s’addormenta un attimo … Sì, il Sole divino è sovrano e lo diventerete pienamente insieme a Lui, non appena riceverete il Suo Amore ricordandovi di Lui in voi come di voi in Lui. Tutti gli atti d’Amore, dal piano fisico al livello più sottile, derivano dallo stesso principio dello scambio, della complementarietà e, in conclusione, dell’unione fusionale. Riproducono i ritmi dell’Inspirazione, dell’Espirazione e dell’Apnea. Narrano il giorno e la notte, l’alba ed il tramonto, il radunarsi come il dissolversi. Nel campo di Coscienza del Signore della galassia, l’Amore racconta la storia del motore più bello di tutti, quello che genera il proprio carburante>>…

Fonte: Daniel Meurois-Givaudan, “Come dio divenne Dio” (pag. 78). © 2006 Macro Edizioni. © Editions Le Persa – 3° trimestre 2005 (www.meurois-givaudan.com)

Leggete anche:

http://www.lanuovaumanita.net/custodi__della__mia__luce_.html

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a DIO PADRE-MADRE

  1. Donatella ha detto:

    Bentornato Mauro, torno a leggerti con molto piacere.
    Un saluto affettuoso e un abbraccio

  2. Gabriele ha detto:

    Ciao! Letto con interesse e devo praticamente ritrovarmi d’accordo

  3. L'Amico Mauro ha detto:

    Grazie Amici,
    la Vostra presenza
    è gradita alla Mia Essenza!

  4. Pingback: LA VIA DI CRISTO | La Nuova Era

  5. Pingback: Viva gli sposi | La Vita è Poesia

  6. Pingback: IL MANOSCRITTO | La Nuova Era

  7. Pingback: IL VERO AMORE | La Nuova Era

  8. Pingback: LE 10 RIFLESSIONI … | La Nuova Era

  9. Pingback: AFFINCHÈ NOI | Emozioni, l'espressione fisica dell'amore

  10. Pingback: DIACONATO FEMMINILE | La Nuova Era

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...