L’UOMO CHE HA TROVATO DIO

… <<Io non so come afferrai il significato delle sue parole, forse col mio sentire interiore; fatto sta che, come un baleno, la mia mente intuì come dicendo “Dio è” intendeva farmi comprendere che non esiste alcun essere, né alcuna cosa all’infuori di Dio. Dev’essere apparso sul mio viso il riflesso di quello che sentivo perché il santo disse:

“Non sapevate anche voi che Egli è, e che tutto ciò che è, è Lui?”

Io comincio a percepire il significato di quanto dite, risposi, benché senza dubbio possa comprenderne solo una minima parte. Egli sorrise e non rispose, ma la mia mente era piena di domande. Quando eravate sulla Terra, chiesi, pensavate molto a Dio? “Sempre”, rispose. “Io pensavo ben poco alle altre cose. Cercavo Lui ovunque; ma solo rare volte mi giungeva qualche sprazzo d’intuizione di ciò che Egli realmente è. Qualche volta, mentre pregavo – perché io pregavo molto – mi veniva improvvisamente fatto di domandarmi: ‘A cosa dirigi le tue preghiere?’ Allora mi rispondevo forte: ‘A Dio, a Dio!’ Ma quantunque per lunghi anni, io giornalmente innalzassi a Lui la mia preghiera, purtuttavia solo rare volte ebbi qualche lampo della vera conoscenza di Dio. Finalmente un giorno, mentre mi trovavo solo in mezzo ad un bosco, ebbi la grande rivelazione. Essa non venne sotto espressione di parole, ma come un’intuizione meravigliosa, senza parole e senza forma, e troppo vasta per la limitazione del mio pensiero. Caddi riverso, e debbo essere svenuto poiché qualche tempo dopo – non so quanto – mi svegliai, mi alzai e guardai intorno a me. Allora gradatamente ricordai l’esperienza fatta, la quale era stata troppo straordinaria per me. Volendo esprimere a parole quella manifestazione meravigliosa, non potevo trovare altra frase che la seguente:

‘Tutto ciò che è, è Dio?’

Ciò sembrava molto semplice, ma era ben lungi dall’essere tale: ‘Tutto ciò che è, è Dio’. Questo deve includere me e tutti gli essere umani ed animali; perfino gli alberi, i mari, i fiumi e gli uccelli debbono essere parte di Dio, se Dio è tutto ciò che è. Da quel momento la Vita assunse per me un nuovo significato. Non potevo vedere un viso umano senza ricordarmi della rivelazione, cioè che l’essere umano che io vedevo era una parte di Dio. Quando il mio cane mi guardava, io esclamavo forte: ‘Tu sei una parte di Dio!’. Quando mi sedevo accanto ad un fiume ascoltando il mormorio delle acque, dicevo a me stesso: ‘Io sto ascoltando la voce di Dio!’. Quando qualcuno si mostrava adirato verso di me, mi domandavo: ‘In che modo ho offeso Dio?’. Quando, invece, qualcuno mi parlava amorevolmente, dicevo: ‘Dio ora mi ama!’; e tale constatazione quasi mi toglieva il respiro. La vita divenne bella oltre ogni dire per me. Fino a quell’epoca ero stato tanto assorbito in Dio e nel pensiero di trovarLo che non mi ero curato molto del mio prossimo, ed avevo persino trascurato quelli che più mi stavano accanto; ma da quel giorno incominciai a mescolarmi tra i miei fratelli umani. Constatai che più io cercavo Dio in loro e più Dio rispondeva a me per mezzo di essi. E la vita divenne ancora più meravigliosa. Qualche volta tentavo di raccontare agli altri ciò che io sentivo, ma non sempre ero compreso. Fu così che incominciai a capire che Dio, di proposito, per qualche motivo suo particolare, si era coperto di veli. Che ciò fosse, in fondo, per metterli alla prova e spingerli alla ricerca? Così pensai di coadiuvarLo per quanto mi fosse possibile; cercai dunque di far acquisire agli altri uomini la stessa conoscenza di Dio che io avevo già acquisito. Per anni insegnai agli uomini. Sulle prime volevo insegnare a tutti, ma presto mi avvidi che ciò era impossibile. Allora scelsi un piccolo numero d’individui e costoro furono chiamati miei discepoli. Non sempre essi andavano in giro dicendo di essere miei discepoli, avendo io proibito loro di fare ciò. Ma ciascuno di essi era incaricato di comunicare a tutti i propri amici la maggior quantità possibile della conoscenza che io gli avevo impartita. E così ritengo che a molti fu dato di provare un po’ della meraviglia provata da me quel giorno in cui, trovandomi solo nei boschi, ebbi la rivelazione che ‘Dio è, Dio è’”. A questo punto il santo si voltò e mi lasciò con tutte le mie domande insoddisfatte. Avrei voluto domandargli quando e come egli aveva lasciato la Terra ed a quale lavoro si era qui dedicato, ma egli era già lontano. Forse lo vedrò di nuovo, un giorno. Ma che ciò avvenga oppure no, fatto sta che egli mi ha comunicato qualche cosa che a mia volta comunico a voi, appunto come egli avrebbe desiderato comunicarlo al mondo intero. E questo è tutto per questa notte>>…

 

Fonte: Emma Barker, “La Vita dopo la morte” (pag. 54-55). © 2001 Hermes Edizioni.

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’UOMO CHE HA TROVATO DIO

  1. itesoridiamleta ha detto:

    Quando incontri Dio, senza nemmeno averlo cercato, all’improvviso tutto quello che hai passato svanisce e ogni cosa acquista un nuovo significato. Il suo amore è così immenso che ti ha trovato, sì, alla fine ti trova sempre ed è proprio Lui che ti viene a scovare, anche nella tana più oscura e profonda. Quando proprio non lo cercavi più e quando te n’eri proprio dimenticato. Egli invece non si dimentica mai di noi, imperfette creature, e viene a cercarci dovunque, e appena ti trova sei abbagliato dalla sua Luce. E’ una cosa magnifica! Tutto quello che c’era prima non esiste più perchè la sua Luce ha sconfitto le tenebre.
    Buon Anno Mauro, a te e alla tua famiglia tanta serenità 🙂

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...