LA PSICOLOGIA DELL’AMORE (2^ parte)

… Dopo qualche giorno vengo ricevuto dall’interlocutore che mi è stato affidato. La sua prima domanda è stata quella che avevo previsto nel dialogo ideale: <<Perché lei è qui?>>. Così posso rispondere consegnandogli i documenti che avevo preparato nei giorni precedenti, cosa che lo ha colto un po’ di sorpresa. Durante il colloquio mi ha poi posto altre domande sul mio stile di vita e sul rapporto con i miei familiari, chiedendomi se fossi stato disponibile a sottopormi, “volontariamente”, ad un secondo test. Io ho acconsentito.

La sua espressione più significativa, nei miei confronti:

… <<La sua è una personalità complessa>>…

Tra i documenti che gli ho consegnato ce n’era uno molto “interessante” che mi ha aiutato ad entrare nel mondo, a me sconosciuto, della “psicologia”.

Provvedimenti adottati nei miei confronti, due appuntamenti per:

Ø sviluppare il secondo test;

Ø discutere dell’esito dello stesso.

=======================================================================

2° TEST

Vengo ricevuto con oltre mezz’ora di ritardo per sottopormi al 2° test articolato su 576 domande cui occorre rispondere barrando una delle due caselle previste “Vero/Falso”. Mi viene spiegato come procedere nella compilazione e vengo quindi lasciato solo. Termino il questionario dopo circa un’ora. Quindi consegno il risultato al mio interlocutore, unitamente ad altri miei documenti per mezzo dei quali intendo spiegare “Chi sono”. Lui li accetta di buon grado e mi saluta  cordialmente, ricordandomi del nostro successivo colloquio.

=======================================================================

Passa qualche altro giorno e mi reco nuovamente dal mio interlocutore il quale mi dice che il secondo test è risultato inattendibile”. Quindi mi chiede se sono disposto a sottopormi, sempre “volontariamente”, ad un ulteriore test (il terzo!) questa volta in presenza di un suo collaboratore che però è in ferie. Gli rispondo che per me va bene in quanto <<più gente conosco e meglio è… per loro>>. Vengo allora affidato ad un’altra sua collaboratrice. Durante il dialogo mi ripropone le stesse domande della volta precedente: <<A che ora si alza la mattina?>> e <<Come si svolge la sua giornata?>>; quindi mi chiede se ho degli obiettivi da realizzare. Gli rispondo che ho già raggiunto il mio traguardo e che lo stesso appare incomprensibile a coloro i quali non hanno ancora vissuto la mia straordinaria esperienza. Mi chiede allora se io sia in qualche modo legato alla “New Age” ed Io gli rispondo che seguo un solo Maestro e che questi è interiore. Fissato il nuovo appuntamento, prima di andar via, gli propongo di scegliere tra i due oggetti che avevo portato con me: un film dal titolo “K-Pax”; ed un libro di Angelo Bona, intitolato “L’Amore oltre la Vita”. Lui li rifiuta.

Ulteriori provvedimenti adottati nei miei confronti:

Ø compilazione del terzo test;

Ø successivo colloquio.

=======================================================================

3° TEST

Il terzo test, svolto in presenza della nuova  psicologa, consisteva nel rispondere ad un centinaio di domande, già affrontate nei due test precedenti, cerchiando una delle due risposte previste (Sì/No). Al termine  mi ha posto le seguenti quattro domande con risposta a testo libero: <<Qual è la definizione che lei darebbe alla sua persona; cosa pensano “gli altri” di lei; quali persone sono state più importanti nella sua vita; vorrebbe cambiare la sua personalità?>>. Ho risposto che: sono una persona normalissima; occorre chiedere “agli altri” cosa pensano di me; tutti coloro che ho incontrato sono stati  importanti e che non cambierei la mia personalità per nulla al mondo. Al termine le ho consegnato la raccolta delle mie poesie chiedendo che fosse poi lasciata a disposizione delle sue colleghe.

=======================================================================

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a LA PSICOLOGIA DELL’AMORE (2^ parte)

  1. Monica ha detto:

    Grazie mille della tua visita e di avermi lasciato questo bellissimo video…non conoscevo questo artista prima,di musicisti giapponesi conoscevo solo Sakamoto…Ti auguro buon fine settimana,un sorriso:)))

  2. michelepunziano ha detto:

    Una tortura è l’incomprensione….

  3. L'Amico Mauro ha detto:

    Come più volte ho già affermato, dalla Vita occorre accettare tutto “incondizionatamente”. Tutto ciò che ella ci propone ci serve per crescere. E sono anche convinto che sono proprio le cose che ci appaiono come “incomprensibili” quelle che ci aiuteranno di più …

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...