La Chiesa di Gesù

LA CHIESA DI GESÙ


Stiamo cercando di ricostruire il sorgere della Chiesa come istituzione. Un’ampia corrente di studiosi sostiene che Gesù non ha mai detto di voler fondare una nuova religione, cioè il cristianesimo. Come si spiega allora la
famosa frase così spesso ripetuta: <<Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa?>>

Condivido la tesi che Gesù non avesse alcuna intenzione di fondare una Chiesa, tanto meno una religione diversa dal giudaismo da lui professato. Infatti, l’emergere di una dimensione
ecclesiale comincia a vedersi solo nelle lettere di Paolo, che però,
attenzione, si riferiscono in sostanza al modo in cui il credente è congiunto a Cristo. La dottrina ecclesiale di Paolo è mistica, la Chiesa è il corpo mistico di Cristo. Il problema è il passaggio da questa dimensione mistica ad una dimensione che potremmo definire <<istituzionale>>. Ekklesia vuol dire semplicemente <<assemblea>> di coloro che sono stati convocati, ma quei <<convocati>> condividono soprattutto il momento fondamentale dell’attesa. Anche in Luca del resto, che è il più vicino, teologicamente, a Paolo, la Chiesa nasce come comunità della vigilia, un’assemblea che aspetta l’arrivo <<imminente>> dell’ultimo giorno, il giudizio finale.

Ripeto allora la domanda: come spiegare la famosa frase: <<Tu es Petrus…>> con ciò che segue?

Si tratta del famoso <<comma matteano>> che ha una funzione precisa: segnalare la preminenza di Pietro sulle altre componenti delle comunità cristiane primitive. Aggiungo, però, due osservazioni:
la prima è che Gesù afferma di voler edificare su Pietro la sua Chiesa, che dunque, come si legge nella Prima lettera ai Corinzi, non è né di Paolo né di Apollo né di Cefa (oggi diremmo: non è né del papa né di Lutero né di Calvino, etc.), ma è di Gesù Cristo: <<Cristo è stato forse diviso?>> argomenta l’apostolo. <<Forse Paolo è stato crocifisso per voi, o è nel nome di Paolo che siete stati battezzati? (1,12-13). La seconda osservazione riguarda il concetto stesso di Chiesa che queste parole del Signore delineano. <<Chiesa>> riprende il termine semitico (tradotto in greco, come si è detto, con ekklesia) che significa, nell’Antico Testamento, <<assemblea>>. Tanto in Isaia (4,3) quanto nei circoli giudaici esseni, indicava coloro che alla fine di tutto, nel giorno del giudizio, avrebbero potuto approfittare dell’opportunità loro riservata da Dio. Gesù riprende la terminologia per designare una comunità messianica, che sarà ammessa nel regno. Senza voler ulteriormente approfondire, mi pare comunque evidente che la Chiesa edificata su Pietro è una realtà escatologica, non istituzionale. Istituzionale lo diverrà in seguito, nel momento in cui il primato di Pietro si riterrà esteso al suo successore in Roma; ma questa è un’altra storia… Giova infine ricordare che Luca, negli Atti, fissa autorevolmente la nascita della Chiesa proprio <<negli ultimi giorni>>, confermando la vocazione escatologica, non istituzionale di quell’assemblea”.

Fonte: “Inchiesta sul Cristianesimo” di Corrado Augias e Remo Cacitti. © 2008 A. Mondadori Editore S.p.A. I edizione “I Miti” settembre 2009

(pag. 201 e 202).

P.S.1 A proposito della chiesa di Pietro, consiglio vivamente la lettura di questo articolo: http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-2010/2516-la-grande-meretrice.html

P.S.2
La Chiesa di Gesù”, secondo la mia personalissima sensazione, è quella che risorgerà dalle ceneri di tutte le religioni, ormai obsolete, che confluiranno nella

Vera, Unica, Chiesa di Cristo!

 

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a La Chiesa di Gesù

  1. Ettore ha detto:

    Ciao Mauro. Ho letto con molto interesse questo articolo. Vorrei solo fa notare quello che mi sembra l\’equivoco di fondo. Prima di tutto faresti bene a prendere con molta più prudenza i libri di Augias, non fosse altro perchè in giro si trovano pubblicazioni molto migliori anche se molto meno pubblicizzate.

  2. Ettore ha detto:

    Riguardo la dimensione istituzionale della Chiesa, è vero che quello di Paolo è un discorso mistico ma nella Chiesa di cui parla l\’Apostolo c\’è anche la dimensione terrena. Per esempio lui racconta che prima di dare avvio alla predicazione andò a Gerusalemme per stare in comunione con quelle che chiama le tre colonne della Chiesa

  3. Ettore ha detto:

    Cioè Paolo fa con gli apostoli quello che io cattolico sono tenuto a fare col vescovo, per essere chiari. Quindi la dimensione istituzionale c\’era già. Così come dagli Atti si vede che la Chiesa è sì una realtà spirituale, ma anche una realtà terrena. Visibile, che si vede per esempio nel primo concilio.

  4. Ettore ha detto:

    Anche in questo senso la Chiesa è il corpo mistico di Cristo, perché ne riprende la doppia natura. È curioso pensare che Dio si sia fatto visibile per creare qualcosa di invisibile. Sempre dagli Atti, puoi anche vedere che la Chiesa è una realtà già esistente. Non una cosa futura. Non so a quale passo di Luca ti riferisci, ma gli “ultimi tempi” sono quelli che viviamo da duemila anni. In cui si attende il ritorno di Gesù.

  5. Ettore ha detto:

    In questa ottica si spiega anche il comma matteano, il compito di Pietro è qualcosa di immediato. Perciò alla fine del Vangelo Gesù ordina a lui in modo particolare di pascere il gregge, per questo Gesù crea delle gerarchie di servizio (apostoli, discepoli, ecc). scusa la lunghezza e lo spezzettamento…

  6. Giovy ha detto:

    penso sinceramente che la chiesa "visibile" e\’ la comunità di tutti coloro che portano il nome di Cristiano e la chiesa invisibile e\’ la totalita\’ dei veri credenti.Perche\’ tanti che portano il nome "cristiani" ascolteranno da Gesu\’ queste parole: "non ti conosco". .

  7. L'amico ha detto:

    La chiesa di Cristo è unitaria… in essa non possono esistere divisioni, e le religioni, come la politica, dividono!

  8. Pingback: SAN BERARDO | La Nuova Era

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...