La Nostra Vittoria

 

… <<Il sacerdote inizia con una frase che sicuramente non è comune ascoltare durante la messa: “-Chi non è nella chiesa, chi non segue la chiesa perirà- dice il Signore, -molti intendono questo nel senso che chi non fa parte della chiesa cattolica non si potrà salvare, ma questa interpretazione è errata” dice il sacerdote “il vero significato di questa frase è che chi non è nella Verità perirà. -Io sono la via la verità e la vita- dice il Signore, ma Dio non tocca assolutamente la nostra libertà, la libertà di scegliere tra bene o male,
ciascuno di noi però dovrà rendere conto delle proprie azioni. Quanti credono di essere cristiani ed invece nella pratica non lo sono, questi sono peggio di coloro che dicono di non credere. Se il valore della giustizia non è nella tua vita come pretendi di essere cristiano? Amare il nemico, pregare per il prossimo, aiutare i bisognosi, porgere l’altra guancia … vivere secondo la regola del Cristiano significa entrare per la porta stretta, chiunque scelga di entrare dalla porta allargata sappia che nella vita del vero cristiano questa non c’è. Tutti ci troviamo dentro la stessa barca, persone che vengono da nord, da sud, da est e da ovest della terra che si dirigono verso la realtà dell’altra vita e questa può essere raggiunta solamente attraverso la porta stretta che ha in se i valori dell’onestà, della fedeltà, della giustizia. Se non mettiamo in pratica il vangelo noi siamo peggio di quelli che non credono in Dio. -Solamente la Verità vi farà veramente liberi- dice il Signore. Vivere la libertà significa vivere la Verità. Se io riesco ad abbracciare la croce che mi viene incontro e che noi non riusciamo a capire cioè la sofferenza, abbracciare quella croce significa entrare dalla porta stretta. Mussulmani, induisti, cattolici, buddisti, tutti siamo chiamati ad una scelta seria all’interno della via stretta, al di fuori non c’è niente. La porta del legno della croce, questa è la nostra vittoria”…

Sento tutti i fratelli del mondo lì accanto … sotto la stessa croce … quella croce che ci avvolge, che ci trafigge, che ci ama, che ci trasforma, che ci salva attraverso l’alchimia della sofferenza, della rinuncia, della donazione totale di noi stessi. Assorta in una profonda meditazione offro la mia piccola vita al Cristo, chiedendo perdono dei miei peccati, pregando che possa darmi e darci tanto amore, forza, fede, umiltà, fedeltà, devozione, costanza, passione, coraggio per poter compiere la Sua volontà al fianco del suo messaggero-precursore, per i nostri figli e per il futuro delle prossime generazioni. Per dare forza a lui, tutta la forza e tutto l’amore perché possa portare a compimento l’ultima battaglia. “…Fino al 5 di settembre” gli ha detto Gesù, “…Hai fatto tutto quello che dovevi fare ma non ti lascio solo, hai tutti i tuoi fratelli” lo ha consolato la Vergine Madre e fino ad ora è stato certamente così…

“La messa è finita andate in pace … nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo” dice il sacerdote… Usciamo dalla chiesa con tutti i fratelli. Giorgio abbraccia Sergio e Clara, due Angeli che lo sentono come un proprio figlio e che si preoccupano per lui aiutandolo in tutte le forme possibili, Giorgio a guardarli si emoziona, sono anziani ma il loro spirito gode di una giovinezza eterna che profuma d’amore e di devozione…

“Tutto il tuo karma è stato cancellato sul Golgota” dice Giorgio rispondendo ad una domanda di un fratello carissimo “ma l’incarnazione per missione ha il rischio che possa fare la morte seconda se fallisci dopo vari avvertimenti … Se voi siete disponibili a lasciare tutto ma lo siete nel profondo del vostro essere, Lui non vi toglierà il tutto ma vi darà cento”.

Sonia la bellissima mamma del piccolo Maurice ci racconta quindi un sogno che racchiude nel profondo il significato del discorso che Giorgio ha spiegato sul valore della disponibilità a lasciare tutto. Sonia racconta di aver visto una grande astronave, da questa un raggio di luce la avvolge e la trasporta verso la stessa astronave, a quel punto sente una voce che le dice: “Sonia chi è l’amore tuo?” Lei risponde: “Maurice”. In quel momento sente che il raggio si ritira e che lei sta precipitando verso il basso, allora presa dalla disperazione ascolta il suo cuore e grida: l’amore mio è Adonay!!! Il raggio la riprende quindi per portarla sull’astronave. “Questo” dice Giorgio “è il significato figurato di ciò che volevo dirvi. Significa che la Verità deve stare al di sopra di noi stessi, dei nostri sentimenti, dei nostri legami spirituali o materiali che siano”.

Vi amo. Vostra Sonia Alea. San Giovanni in Polcenigo (Pordenone), 26 agosto 2010

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a La Nostra Vittoria

  1. L'amico mauro ha detto:

    … “Tutto il tuo karma è stato cancellato sul Golgota” dice Giorgio rispondendo ad una domanda di un fratello carissimo “ma l’incarnazione per missione ha il rischio che possa fare la morte seconda se fallisci dopo vari avvertimenti … Se voi siete disponibili a lasciare tutto ma lo siete nel profondo del vostro essere, Lui non vi toglierà il tutto ma vi darà cento”…

    SIAMO VERAMENTE LIBERI DAL KARMA?
    Ecco l’ interpretazione che solo oggi riesco a formulare circa il succitato pensiero di Giorgio:
    1. “La cancellazione del karma (https://amicidimauro.wordpress.com/?s=karma) sul Golgota”. Questa è, secondo Me, la rappresentazione della sofferenza che deve patire chi ha scelto tale via, che dovrà quindi passare necessariamente per la “morte dell’ego” …;
    2. “Il rischio dell’incarnazione per missione è la morte seconda”. Qui emerge il rischio che corre ogni individuo che ha scelto d’incarnarsi in questo particolare periodo che rimarrà indietro (per sua scelta) rispetto a chi invece si risveglierà riuscendo a salire verso piani dimensionali più evoluti (ascensione);
    3. “Chi è disposto a lasciare tutto, otterrà cento”, è il premio per coloro i quali ascenderanno, svincolati da tutte le credenze che li legano all’immanente, prima fra tutte la religione …

    Ma Voi, chiaramente, siete sempre liberi di … https://amicidimauro.wordpress.com/2012/08/05/credere/
    in ciò che Vi fa stare in pace con Voi stessi …

  2. L'amico mauro ha detto:

    E ricordate che tutto questo
    proviene dall’estro
    del vostro Maestro!
    http://ascesa.altervista.org/home/blog/item/64-il-maestro

  3. L'amico mauro ha detto:

    RISVEGLIO
    … “Non volete svegliarvi. Resistete. Sapete che alla fine dovrete svegliarvi perché vi stanno spingendo a farlo, la sveglia continua a suonare ed è più o meno ciò che sta accadendo proprio ora sul pianeta. Non sto dicendo che tutti si stanno svegliando, ma ce ne sono abbastanza e ciò causa una pressione tremenda. Ecco, in altre parole le cose continueranno a cambiare a un ritmo molto, molto, molto veloce.
    Poi accadono cose, com’è accaduto qui con il tempo atmosferico che arriva per ripulire le cose che non servivano più. Sì, vedrete altri eventi legati al tempo atmosferico. Vedrete altre persone – sapete com’è quando iniziano ad agitarsi, si alterano – vedrete sempre più persone che cercano di nutrirsi gli uni degli altri, più dramma perché ciò porta a galla gli squilibri. Accade perché si risolvano. Ecco, vi ritroverete nel bel mezzo di tutta questa follia. Proprio nel mezzo ma Voi, amici miei, (1) non dovete risolvere nulla; (2) non dovete lasciarvi coinvolgere e (3) potete avere dei gran bei posti al grande teatro della vita e osservare semplicemente ciò che accade, essere l’osservatore e lo Standard e la luce del sole nello stesso momento e poi permettetevi di godervelo davvero.
    Direi che… ora vi getterò il guanto di sfida. Riuscite a provare compassione e a permettervi di godervi prima di tutto la vostra vita e poi di apprezzare almeno ciò che gli altri stanno passando? So che ora direte, “Ogni giorno gli umani soffrono.” Sì, soffrono e lo stanno scegliendo e l’avete fatto anche voi. Voi l’avete scelto. L’avete scelto mentre affrontavate la vostra sofferenza. Direte, “Ma il mondo è pieno di guerre e caos e tutto il resto…” Beh, sì che si risolverà. Si risolverà.
    Non sto affatto avallando tutto ciò. Non dovrebbe essere così, ma se vi permetteste la gioia della vita, se permettete la vostra illuminazione ciò avrà più effetto, più effetto della luce solare, di qualsiasi altra cosa. La cosa divertente è che non cercate di essere la luce del sole per cambiarli. Lo fate per voi, ma avrà effetto anche su di loro” …

    Estratto da: http://www.crimsoncircle.com/Library/LibrarySeries.aspx
    SHOUD 2: “SCOPERTA 2” – 5 ottobre 2013

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...