Il serpente piumato

IL SERPENTE PIUMATO

 … “Tuttavia il mito di Quetzacoatl-Kukulcan ha un significato che trascende di gran lunga il suo contenuto astronomico o storico. Come archetipo, rappresenta tutto ciò che un uomo dovrebbe aspirare a diventare. La sua raffigurazione sotto forma di serpente piumato ne indica la natura duplice: le piume rappresentano la natura aerea e spirituale (il Padre), mentre il serpente riflette la sua connessione con la creazione fisica (la Madre), espressa naturalmente dalla statua di Coatlicue, la madre terra azteca, con la testa e la gonna di serpenti che tanto disgustarono le autorità spagnole da indurre a seppellire l’effigie. Su un piano più profondo e mistico, il simbolo del ‘serpente piumato’ indica il modo in cui l’uomo illuminato deve conciliare i due opposti della sua natura, quello spirituale e quello materiale.

Nelle tradizioni spirituali dell’Occidente il serpente, o talvolta il drago, oltre a simboleggiare il percorso del sole nel cielo, rappresenta l’io inferiore. Secondo le tradizioni gnostiche, ciascuno di noi nasce come serpente, costretto a strisciare per tutta la vita nella polvere della terra. Così come il serpente si rinnova liberandosi del suo involucro di pelle e rigenerandone una nuova, anche noi viviamo una vita dopo l’altra, morendo e rinascendo, ma sempre incapaci d’innalzarci al di sopra della terra. In questo stato di sufficiente consapevolezza, siamo esclusi dal mondo superiore dello spirito e restiamo la prole inerme del grande Serpente Solare. È così che, in quanto figli caduti di Adamo ed Eva, siamo imprigionati nella nostra ‘pelle’ rigenerabile, costretti a vivere un’esistenza dopo l’altra e a sperimentare una morte dopo l’altra nel mondo materiale… Tuttavia le tradizioni gnostiche parlano anche di un destino cosmico, della possibilità insita negli esseri umani, in quanto anime, di lasciare la terra fisica per raggiungere la nostra vera patria ad un livello più elevato, non materiale. Questa è l’essenza degli
insegnamenti spirituali di tutti i grandi maestri, fra cui Gesù, Buddha, Maometto e, possiamo presumere, l’autentico Quetzacoatl-Kukulcan.

Eppure tutti loro c’insegnano, se leggiamo con attenzione le loro parole, che ottenere la libertà richiede una trasformazione del nostro essere. Per ricorrere ad un’altra metafora, l’essere umano comune vive come un bruco sulla foglia di cavolo della vita. Qui può vivere e morire mille volte senza neanche avere coscienza della possibilità di un ulteriore sviluppo. Eppure, così come un bruco ha in sé la potenzialità di tramutarsi in una splendida farfalla, anche
l’essere umano ha la possibilità di trasformarsi in una forma superiore. Non siamo tenuti a restare per sempre allo stadio di vita del bruco: anche noi possiamo diventare angeli, pur restando vivi in un corpo fisico
”…

Fonte: “Le profezie dei Maya” (pag. 240-241). © 1996 Casaitrice Corbaccio s.r.l.
Milano.
© Adrian G.Gilbert and Maurice
M.Cotterrel 1995 First published by Element Books Ltd., Shaftesbury, Dorset, UK

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il serpente piumato

  1. Carmen ha detto:

    Forma superioreeee? Mauro… dovrebbe essere così…. ma ti sembra che chi ha ridotto questo mondo così male possa essere alfine definito superiore?Bah…. dovrebbe… si dovrebbe…. soprattutto potrebbe…. ma si perde nel niente!Un abbraccio amico mioPer te il mio saluto e il mi augurio per una splendida domenica!

  2. Carmen ha detto:

    Ti lascio un post stavolta… un inno all’amore…. per accompagnare un’immagine che dedico ai miei amici con il cuore!http://carmenbasile.spaces.live.com/blog/cns!6036DA70A174F8F3!23674.entry

  3. L'amico Mauro ha detto:

    Adoro gli inni all’AMORE … ❤
    IO ne ho ideato UNO costituito da …
    http://lungolavia.iobloggo.com/756/5-parole

    Riguardo poi al "mitico serpente"
    un intero blog gli ho dedicato … 😀
    http://serpente-piumato.blogspot.it/

    … E d'allora VIVO … rilassato …

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...