Padre

PADRE

“Chi mai, Padre, può dire di possedere qualcosa che già non ti appartenga ? Chi può immaginare qualcosa che già non fosse stata nella tua mente?

Tutto vive e muta nel Tuo seno. Noi piccoli respiri della Tua Eternità ci muoviamo nel mare della Tua infinità, pur essa contenuta nel Tuo seno. Ci hai reso a Tua immagine e somiglianza per comprendere cosa accade all’inizio dell’evoluzione, attraverso la nostra vita, il nostro respiro, il nostro pensiero, la nostra immaginazione, percepisci la gioia e il dolore del microcosmo che si manifesta in questa dimensione, che vibra nel primo scalino della Tua Deità. Attraverso i nostri occhi Tu vedi la realtà di ogni cosa che appartiene al nostro mondo, pur esso in Te contenuto, attraverso le nostre sensazioni, i nostri sentimenti, percepisci l’attività dei nostri spiriti. La nostra vita si esprime nella tua volontà; sia fatta sempre e dovunque poiché attraverso di essa possiamo sentirci come tu ci hai creato: a tua immagine e somiglianza.

Padre, oggi il nostro cuore esulta di gioia poiché abbiamo scoperto che vivi in noi, respiri in noi e attraverso di noi esprimi la Tua Deità in questa dimensione che Tu hai creato per viverla assieme a noi. Ogni cosa, ogni creatura vive nel Tuo seno per la gioia comune e per sublime esigenza della Tua eternità.”

La ricerca dello scopo della vita è l’impegno più importante dell’uomo, il problema che dovrebbe più occuparlo nei brevi giorni della sua esistenza sulla terra. Senza questo impegno, la vita è un grande errare senza mèta, come chi vaga fuori dalla strada, in ogni direzione, perdendo del tempo prezioso. in verità è di fronte a questa ricerca che tutti gli altri problemi divengono nullità. A che serve aver risolto il problema economico se poi tutto svanisce e l’anima è inquieta?

A cosa servono la bellezza, la salute, la potenza, se la nostra mente stagna nell’ignoranza del vero scopo della vita? A poco a poco che l’uomo progredisce, sente in sé bisogni che prima non avvertiva. All’inizio della sua vita viene condotto per mano dai genitori, viene incanalato in ciò che essi ritengono sia “bene” per lui. Dopo l’adolescenza inizia una fase liberatoria di transizione dove si sente portato alla ricerca di cose nuove, è allora che inizia a scegliere tra cose buone e cattive. Comincia a fare i primi passi nella sua vita, comincia a porsi domande che apparentemente non hanno risposta e cerca affannosamente dentro e fuori se stesso la verità, una risposta per il mistero della vita, una spiegazione all’essenza della creazione.

Queste sono energie che premono nell’ inconscio, esigenze che inducono a raggiungere e comprendere la pienezza dell’essere, la misteriosa entità dell’uomo nella sua completezza. ecco come avviene l’incontro con Dio, ecco come esplode il desiderio di sentire Dio dentro di sé”… (segue)

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Padre

  1. Pingback: IL TUO NOME | La Nuova Era

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...