Karma e Dharma

KARMA E DHARMA

FORZE DELLA VITA E DEL DIVENIRE.

 

Tre sono le forze che muovono la vita e il divenire:

1 – La spinta evolutiva.

Essa si basa sulla legge di natura per cui tutto ciò che esiste è in perenne trasformazione e perfezionamento, in direzione di un incessante progresso.

2 – La legge di causa effetto.

È la legge morale che regola l’evoluzione dell’uomo in senso positivo o negativo. L’uomo può manifestare la sua volontà attraverso i pensieri, i sentimenti e i desideri che sono le cause delle sue azioni, le quali producono delle reazioni che saranno commisurate alle cause. Se si vuole che gli effetti siano buoni bisogna fare sì che anche le cause lo siano. Infatti, ogni effetto che segue, anche se non nell’immediatezza, corrisponde alla causa che lo ha proceduto. Con questa legge si attua il progredire dell’uomo. L’anima dovrà tornare sulla terra finché non si sarà liberata di tutti i suoi debiti, esaurendo così il karma individuale. L’elemento che lega l’uomo alla sua condizione terrena è l’attaccamento ai frutti delle proprie azioni. Nel karma il desiderio è l’elemento vincolante da cui ci si libera solo quando non si hanno più desideri. Karma significa <<azione>>, perciò non bisogna attendere nell’inerzia gli eventi della vita, ma agire nel senso più ampio, cioè fare in modo che le azioni di ieri implichino gli aspetti di domani. Infatti l’uomo raccoglie ciò che ha seminato. Il pensiero è la fonte e l’origine dell’agire. Fin quando non si comprenderà questa legge, l’esistenza dell’uomo sarà piena di guai causati da se stesso, e faticherà a muoversi. È necessario agire bene per produrre il bene. L’apatia e la mancanza di azione positiva NON producono il bene, e la guarigione dai mali fisici e morali potrà avvenire solo se le condizioni negative matureranno in positive. Le azioni attuali sono parzialmente condizionate dai risultati del passato e quindi bisogna fare in modo che esse correggano od attenuino gli effetti negativi del passato, che ci condiziona in ogni istante e noi, possiamo correggerci, essendo padroni del nostro futuro più immediato. Pascal, nel suo libro “La legge del destino”, scrive:

<<L’azione presente è il frutto del pensiero passato, il pensiero attuale sarà vissuto nell’avvenire>>.


Quindi il karma è la legge di correzione e di progresso che permette ad ognuno di preparare di continuo il proprio avvenire. Il segreto del nostro karma è nel presente. È necessario agire come se tutto dipendesse dall’azione presente per liberare il passato. 

3 – La libera volontà dell’uomo.

Il karma può essere anche collettivo. Esistono vari tipi di vincoli, quello dell’amore, dell’odio, della razza, della nazione, del lavoro e della religione. L’uomo si incarna solitamente dove è più facile esaurire il karma del passato, quindi sceglierà la nazione ed il gruppo familiare utile allo scopo del karma. Esso si può correggere, ma se non si fa un buon uso delle facoltà che si possiedono, si ritarda il proprio cammino. L’uso della forza contro gli altri produce una reazione destinata a danneggiarci, Ogni danno è l’effetto del cattivo uso dell’energia che governa la vita. Il danno costringe l’uomo a ricercare l’equilibrio perduto ed a subire le conseguenze dei propri atti sbagliati che vanno a formare la catena del proprio destino. Agendo con amore si può invece dare nuovo corso alla propria esistenza e ciò che di negativo ci arriva dal nostro passato può essere dissolto prima che ci possa colpire. Ciò avviene col sacrificio volontario per il bene degli altri: questa è la caratteristica dell’amore. Quando l’uomo diventerà cosciente di questo non dovrà più temere il passato, anche se è stato pessimo. La vita è come una scuola: vi è chi progredisce di più e chi di meno, non tutti arriveranno alla conclusione perché il progredire è individuale e può dipendere anche dalla volontà di ognuno di eliminare le negatività passate potenziando le facoltà positive ed agendo per il bene.

Non esiste un meccanismo automatico. La mente superiore si ispira all’essenza pura spirituale, più chiaramente allo Spirito unico ed indivisibile che presiede l’universo. Più precisamente, l’Io di un’anima singola si stacca dall’Anima Universale per reincarnarsi. L’Io individuale è un’Entità che passa da un corpo all’altro attraverso un preciso programma da portare a termine.

Soluzione del Karma attraverso il
concetto di Dharma.

Il riconoscimento degli sbagli passati è alla base del Dharma, cioè quello che si deve fare in questa vita per sciogliere il karma. Comprendere il karma significa comprendere le esperienze che si presentano nella vita, inducendoci a compiere azioni dovute senza aspettarci una ricompensa. Ciò purifica il cuore e riflette la Saggezza Divina che accende il fuoco della
conoscenza, bruciando il karma e rendendoci liberi.

(Fonte: “L’astrologia Karmica” di Giuliana Ghiandelli – ISBN 8872734258).

Annunci

Informazioni su L'amico Mauro

https://astronascenteblog.wordpress.com/chi-sono/ ?
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Karma e Dharma

  1. Martine ha detto:

    mmm curioso!! buona giornatamarty

  2. Annalisa ha detto:

    Condivido pienamente tutto il pensiero…Solo una piccola cosa mi sembra alquanto improbabile…2° punto – "La legge di causa effetto", dice: l\’apatia e la mancanza di azione positiva producono il bene…Siamo sicuri??? Come può il "non-agire", ossia l\’assenza di volontà di azione e di partecipazione al mondo circostante, produrre del bene? E seppur usassimo il termine "apatia" così come inteso nelle concezioni stoiche ed epicuree, ossia come stato ideale di perfezione consistente nel superamento di ogni desiderio e timore, e quindi di ogni turbamento spirituale…Siamo proprio sicuri che produca il bene? Associato poi alla mancanza di azioni positive?Quelle su cui invece dovremmo concentrarci tutti…Se è vero che è necessario agire bene per produrre il bene !!!Mha…A me sembra un controsenso…Mi sfugge qualcosa…Buona giornata Mauro.

  3. L'amico ha detto:

    Ciao Annalisa. Solo ora ho visto il tuo intervento. Avremo modo di discutere a lungo su questo argomento perché in futuro lo richiamerò spesso. Ora debbo andare. Buon fine settimana a Tutte/i.Vi Amo

  4. Cleo ha detto:

    Eccomianche qui.Sono molto interessata all\’argomento in questione,ma anch\’io come Annalisa nn sono poi tanto sicura che il non agire sia sulla sfera positiva.Molto spesso mi ritrovo a spiegare il mio pensiero sulla cosa,e credo che noi tutti siamo qui per apprendere anche se gia\’ tutto sappiamo.Come puo\’ l\’apatia creare un qualcosa di buono?Mi piacerebbe approfondire,forse ho frainteso qualcosa….credo ke da ogni singola azione sia essa positiva o negativa alla fine ne possiamo trarre beneficio….Come puo\’ esstere la luce senza le tenebre e viceversa?Un abbraccio e una splendida giornata a tutti.

  5. L'amico ha detto:

    Sono felice. Annalisa e Cleo siete state le uniche ad obiettare, giustamente, un\’affermazione priva di senso logico, anche perché poco più in alto veniva detto l\’esatto contrario. Ad ogni modo apprezzo particolarmente il Vostro intervento perché è sinonimo di estrema attenzione nei riguardi della "Legge della reincarnazione". Bastano tre lettere per cambiare il significato di una frase. Provvedo immediatamente. Debbo delle scuse a quanti hanno letto questo intervento e soprattutto all\’autrice del libro, da me molto stimata. Grazie. Buona giornata e buona settimana a Tutte/i

  6. Annalisa ha detto:

    Grazie Mauro! Quel NON…ora restituisce senso al tutto…Purtroppo è così: basta cambiare o omettere anche una piccola parola, o una virgola e tutto assume un significato diverso.Ti auguro un buon inizio di settimana.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...